Calcio: Virtus Ispica sconfitta dal Comiso


“Abbiamo perso, è vero. Ma posso dire che nel derby di ieri con il Comiso, al Borgese, abbiamo disputato una grande gara sino a quando non si è rotto l’equilibrio. Abbiamo provato, poi, a recuperare il risultato in contropiede, subendo un altro goal.

E, quindi, nel finale abbiamo ridotto le distanze. Siamo usciti fuori con un’altra battuta d’arresto ma ho visto una squadra viva, un gruppo desideroso di rifarsi, che punta verso una specifica direzione. Sapevamo che non sarebbe stato semplice ma ci proveremo, come abbiamo sempre fatto. E ora, con gli altri arrivi che dovrebbero concretizzarsi nelle prossime ore, posso dire che, comunque, ce la giocheremo. Era la risposta che volevo da parte della squadra. Ed è la risposta che è arrivata”.

Parola di Giuseppe Trigilia, allenatore della Virtus Ispica, dopo il 2-1 subito fuori casa con il Città di Comiso. Tutto si è consumato nella ripresa. I giallorossi non sono riusciti, dopo avere subito il goal dell’1-0, a ristabilire la parità.

“Davvero un peccato – afferma Trigilia – perché comunque eravamo in partita e abbiamo cercato di imprimere al match la direzione auspicata. Poi, su azione di corner ai nostri danni, abbiamo commesso un errore e questo ha condizionato il resto del match. Ci siamo comunque battuti sino all’ultimo come testimonia il goal realizzato da Hurtado. Testa bassa e pedalare. Non dobbiamo pensare ad altro. Non diciamo che sarà una passeggiata ma abbiamo il dovere di farlo anche nei confronti di una società che ci ha incoraggiato ad andare avanti e a sperare in qualcosa di positivo”.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it