Basket: Olympia Comiso batte Real Agrigento


OLYMPIA COMISO MULTIFIDI 103

REAL BASKET AGRIGENTO 74

PARZIALI: 34/25 – 65/51 – 96/63

OLYMPIA COMISO MULTIFIDI: Turner 16, Farruggio 16, Iurato 20, Salafia 12, Palazzolo 9, Vona 22, Ballarò 5, Desari 3

Allenatore: M.Farruggio

COMISO. ANDREA LA LOTA

E’ un’Olympia basket che si diverte e, soprattutto, fa divertire. La pallacanestro di Massimiliano Farruggio sembra avere la meglio su chiunque in questo campionato di serie C-Silver. Da record fin qui il cammino dei casmenei: sei su sei e primato solitario in classifica. E questa domenica al “Paladavolos” non c’è stato granché da fare anche per Agrigento, dominato in ogni frazione di gioco e angolo di parquet. Del resto il tabellino finale (varcati i 100) parlava chiaro a fine match: +29.

Eppure una timida reazione ospite c’è stata nell’immediato secondo quarto, purtroppo per gli agrigentini lo score infallibile da 3 di Vona e Farruggio (micidiali dalla distanza) ha rimesso subito le cose a posto. +14 a fine primo tempo e match in sostanza chiuso. La ripresa è contorno, Farruggio ruota i suoi dalla panchina e fra terzo e ultimo quarto c’è gioia in campo quasi per tutti. Sul fronte Agrigento, bene i due fratelli argentini Fernandez, e nel complesso l’intero roster di coach Ferlisi (ricordiamo per gran parte costituito dal vivaio della Fortitudo Agrigento neo promossa in A2) non si è sottratto mai all’offensiva mostrando una vivacità di gioco parecchio interessante.

Massimiliano Farruggio, a fine partita, va infatti cauto: “Attenzione a questi ragazzi, perché se li lasci giocare ti possono far male. E noi abbiamo gestito nel migliore dei modi un match che alla vigilia non andava sottovalutato”. Dunque si arriva alla sostanza. Sei vittorie di fila lo impongono. Comiso può vincere la serie C? “Difficile sbilanciarsi – dice Massimiliano Farruggio – però siamo lì e non certo per caso. Sei giornate non sono tante ma allo stesso tempo hanno confermato il nostro valore. Dunque ci proveremo con la massima convinzione. L’obiettivo è vincerlo”.

Soddisfatto per l’avvio della sua squadra è il presidente della società Roberto Biscotto, che a fine gara lancia un appello all’Amministrazione Comunale: “Oggi in campo diversi giocatori scivolavano sul parquet rischiando di farsi male. E ciò avviene perché al Palazzetto continuano le infiltrazioni d’acqua dal tetto. Quando piove è un problema serio, con alte probabilità di partite sospese e rinviate per decisione arbitrale. Chiediamo interventi e maggiore attenzione da parte del Comune”.

Aspetto quest’ultimo non gratificante per la città e chiaramente da risolvere. Ospitare vetrine prestigiose come la serie C regionale di basket e la serie B2 di volley impone un’attenzione importante sulla qualifica degli impianti sportivi. Ne va anche dell’incolumità fisica degli atleti.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it