A Modica vietato protestare per i rifiuti abbandonati. Salta la manifestazione annunciata per lunedì


I rifiuti continuano ad invadere il territorio del Comune di Modica, soprattutto in campagna o nelle zone limitrofe al centro storico. Continuano ad esserci problemi ma non si riesce ancora a veder la luce per uscire da questa emergenza che dura ormai da settimane e che certamente sta danneggiando l'ambiente e l'immagine anche agli occhi dei turisti.
Per accendere l'attenzione su questa vicenda sui social era stata lanciata una protesta attraverso un sit-in da realizzare lunedì 8 agosto in piazza Matteotti. Ma, dicono i promotori Franco Militello e Nino Gerratana, non si potrà fare perché non è arrivata l'autorizzazione da parte del Comune. 


In una nota diffusa nelle ultime ore, i due commentano cosi' la vicenda: "Ci è stato negato il diritto di manifestare, da parte del sindaco facente funzioni, cioè il commissario nominato dalla Regione, il quale su una nostra richiesta scritta supportata da una comunicazione fatta alla Questura di Ragusa presso il Commissariato P.S. Modica Prot. 0043183 del 01-08-2022 per l'utilizzo di Piazza Matteotti il giorno 8 agosto alle ore 19 non ci ha autorizzati. Denunciamo e prendiamo atto che la nostra città vive un momento buio di democrazia. 

Non vogliamo aggiungere altro, desideravamo solo ringraziare tutti colori che liberamente avevano dato il loro sostegno. Il nostro auspicio,  la nostra speranza è che chi di dovere liberi questa città non solo dai rifiuti ma anche da questa cappa fatta di silenzi". Ed intanto ancora i cumuli di rifiuti si moltiplicano.


Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it