Si riaprono le scuole ma non per tutti


Condividi su:


Si riaprono le scuole ma non per tutti
Attualità
12 settembre 2017

Nel corso di questa settimana vedrà gradualmente avvio il nuovo anno scolastico per le classi di ogni ordine e grado. Ma, come ogni anno (da qualche anno a questa parte), non a tutti gli studenti sarà immediatamente garantito il diritto all’istruzione (così come costituzionalmente sancito e così come disposto dalla Convenzione ONU per le Persone con Disabilità) al pari di ogni altro.

Lo afferma il Presidente del “PRODIRITTI-H”, Salvatrice Cilia,  che a seguito dell’incontro tenutosi a Ragusa presso la sede del Libero Consorzio  con il dirigente Dott. Falconieri comunica lo stato dell’arte relativo all’avvio dei servizi.

Molto probabilmente i servizi scolastici di trasporto e di assistenza rivolti alle persone con disabilità frequentanti gli istituti di istruzione superiore ricadenti sul territorio provinciale sarà avviato non prima del 18 settembre a causa del ritardo negli incontri alla Regione indispensabili per la definizione delle assegnazioni dei fondi ed al conseguente ritardo nell’impegno al trasferimento dei predetti fondi.

Il “PRODIRITTI-H” prende, comunque, atto, si afferma nella nota,  che gli uffici della nostra Provincia hanno ben lavorato e sarebbero stati  pronti per il normale avvio del servizio, se gli incontri regionali fossero stati calendarizzati in tempo utile per espletare tutti gli adempimenti tecnici propedeutici all’avvio del servizio. Si auspica che la procedura dell’affidamento dei servizi si svolga regolarmente e nel più breve tempo possibile per potere far partire i servizi stessi alla data prevista del  18 settembre p.v.


Condividi su:


Commenti