';

Stipendi: i più alti a Milano, i più bassi a Ragusa


Milano conferma la prima posizione nella classifica delle province con le più alte retribuzioni. Grazie a una rga di 35.329 euro Milano (18 punti sopra la media) stacca di quasi 2.000 euro Trieste e più di 2.700 euro Bolzano, rispettivamente seconda e terza in classifica.A dirlo l’Osservatorio JobPricing, che quest’anno in collaborazione con Spring Professional (The Adecco Group), presenta la nuova edizione del JP Geography Index 2021, la classifica retributiva delle province e regioni italiane.

Trieste conquista l’argento: sale di due posizioni in classifica con una rga di 33.358 euro (11 punti sopra la media). Bolzano si accontenta del bronzo: perde una posizione in classifica e scende in terza posizione, con una rga di 32.605 euro (9 punti sopra la media). Genova scivola di una posizione ed esce dal podio: con una rga di 32.294 euro (8 punti sopra la media), Genova si posiziona subito sotto il podio Scalata per Belluno, Catanzaro e Reggio Calabria: Belluno sale di 17 posizioni (rga 30.074 euro da quest’anno in linea con la media nazionale); Catanzaro sale di 16 posizioni (rga 26.935 euro; 10 punti sotto la media); Reggio Calabria sale di 16 posizioni (rga 26.568 euro; 12 punti sotto la media).6.In picchiata Rieti, Siracusa, Pesaro: Rieti perde 18 posizioni (rga 25.530 euro; 15 punti sotto la media); Siracusa perde 17 posizioni (26.235 euro; 13 punti sotto la media);

Pesaro perde 17 punti (rga 27.771 euro; 8 punti sotto la media). Lecce, Crotone e Ragusa sono le ultime in classifica: Lecce (rga 24.149 euro; 19 punti sotto la media); Crotone (rga 24.019 euro; 20 punti sotto la media); Ragusa (rga 23.592 euro; 21 punti sotto la media) Solo 23 province su 107 pagano uguale o più della media nazionale. Sono Milano; Trieste; Bolzano; Genova; Roma; Bologna; Parma; Monza; Piacenza; Varese; Reggio; Modena; Torino; Verona; Trento; Como; Bergamo; Lodi; Firenze; Belluno; Ravenna; Venezia; Aosta.