Società partecipate Regione: Alfredo Vinciguerra alla Sas. Intanto si è insediato cda Consorzio Autostrade Siciliane


Nominati oggi i vertici di cinque società partecipate della Regione Siciliana, in ossequio allo spoil system attuato dal governo Schifani. Per altre due società le procedure si concluderanno tra qualche giorno. Le assemblee dei soci, così come disposto dal presidente della Regione, hanno infatti provveduto a rinnovare i Consigli di amministrazione.
 Alla Sas presidente è Mauro Pantò, componenti Rosalia Cardinale (confermata) e Alfredo Vinciguerra. All’Irfis, neo presidente è Tommaso Dragotto, mentre i componenti sono Giuseppe Guglielmino e Vincenza Barberi. Per Sicilia Digitale, il nuovo amministratore unico è Riccardo Di Stefano. Alla Seus presidente è Gabriele Castro, Maria Stella Marino e Pietro Marchetta (confermato) i componenti. Conferma in toto, invece, per l’Ast: Salvatore Castiglione presidente, Tania Pontrelli ed Eusebio d’Alì componenti.
 Si completeranno lunedì prossimo, invece, le procedure per Airgest e Interporti.

Si sono insediati oggi i nuovi vertici del Consiglio di Autostrade Siciliane
A seguito dell’elezione unanime tenutasi lo scorso giovedì, il Presidente avv. Filippo Nasca, la Consigliera dott.ssa Patrizia Valenti e il Consigliere ing. Massimo Brocato si sono oggi insediati nel Consiglio Direttivo di Autostrade Siciliane, organo che definisce indirizzo strategico, obiettivi e programmi dell’Ente.

Nasca e Valenti sono i due Dirigenti Generali della Regione Siciliana designati dal Presidente della Regione Siciliana, On.le Renato Schifani, mentre Brocato è il consigliere indicato dalla minoranza assembleare dei soci del Consorzio. All’incontro ha partecipato anche il presidente del Collegio dei Revisori, dott. Calogero Mattina, e in collegamento remoto il Direttore Generale di Autostrade Siciliane, ing. Salvatore Minaldi. 

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it