Rosolini vuole "rubare" un po' di spiaggia a Ispica - Ragusa Oggi

Rosolini vuole “rubare” un po’ di spiaggia a Ispica


Condividi su:


Rosolini vuole “rubare” un po’ di spiaggia a Ispica
Attualità
13 marzo 2019 11:54

Rosolini punta ad avere uno sbocco sul mare e per farlo la giunta comunale, presieduta dal sindaco Giuseppe Incatasciato ha chiesto al Demanio la concessione di un pezzo di spiaggia di Marza, in territorio di Ispica.
Un fazzoletto di terra dove realizzare uno stabilimento balneare ma il primo cittadino assicura che non si tratta affatto di un’invasione o di un tentativo di allargare i propri confini. La chiameremo Rosolini marittima – spiega il sindaco Giuseppe Incatasciato – ma questo sbocco a mare non lo otterremo con l’acquisizione di pezzo di territorio, attraverso una procedura che passa dalla Regione, nell’ambito di una ridefinizione dei confini. Si tratta solo di una concessione demaniale ed in questo modo la città avrà maggiori opportunità turistiche”.
Il sindaco guarda con fiducia all’iniziativa ed immagina già i collegamenti tra la città e quella spiaggia. fonte gds.it
la risposta del sindaco di Ispica, Pietro Muraglie
La “NOSTRA” spiaggia è bellissima e di questo siamo pienamente consapevoli.
Santa Maria del Focallo fa gola a tanti, privati e non? Non può che rappresentare motivo d’orgoglio per tutti gli ispicesi.
Premesso altresì il profondo rispetto per le Istituzioni che rappresentano la città di Rosolini, ci lasciano fortemente perplessi gli intendimenti manifestati a mezzo di deliberazione di Giunta Municipale e conseguente conferenza stampa, dall’Amministrazione Comunale di Rosolini relativi “all’occupazione”di una porzione significativa del nostro litorale.
La disponibilità della nostra Amministrazione e degli Uffici Comunali non può e non deve assolutamente essere fraintesa.
Santa Maria del Focallo e tutte le sue bellezze appartengono agli ispicesi ed a nessun altro.
L’Amministrazione di Rosolini vuole realizzare “Rosolini Marittima” a Santa Maria del Focallo? Si tratta francamente di un intendimento che non riusciamo a comprendere e che ci lascia basiti.
Non esiteremo ad opporci ad iniziative che possano creare equivoci sull’identità del nostro litorale.
Nonostante ciò, la nostra Amministrazione è disponibile a discutere di progetti che possano migliorare ed arricchire il territorio nel rispetto dei ruoli e del garbo istituzionale e politico.
[image: image.png]


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria