Ragusa si prepara a vivere il suo primo Pride: il programma dal 23 al 25 giugno


Promosso dalle associazioni A.Ge.D.O. Ragusa, Arcigay Ragusa, Katastolé Prospettive e UAAR Ragusa, da giovedì 23 a sabato 25 giugno, Ragusa vivrà il suo primo Pride. Due giorni di dibattiti culturali per confrontarsi su diritti, integrazione, libertà di genere, testamento biologico, fine vita e cerimonie laiche, che si concluderanno con la parata di Marina di Ragusa.


“Il progetto del Ragusa Pride – spiega il Comitato promotore dell’iniziativa – è nato con l’intento di integrare e mettere in relazione le diversità e di creare inclusione e scambio, approfondendo temi che, spesso, vengono affrontati con superficialità e pregiudizi. Del Comitato fanno parte organizzazioni non tutte strettamente legate al mondo LGBTQIA+ ma certamente attente al riconoscimento dei diritti, connesse tra loro e presenti sul territorio, a loro volta coadiuvate da altre associazioni e organizzazioni che partecipano e sostengono il progetto. L’eterogeneità dei fini sociali delle organizzazioni partecipanti è di per sé sintomo di pluralità e di inclusività. Il Comune di Ragusa ha concesso il Patrocinio al progetto, dimostrando attenzione e condivisione degli intenti”.

Di seguito il programma della manifestazione:
23 GIUGNO – Centro Commerciale Culturale, Via Matteotti 61, Ragusa / Ore 20:00
COME STAI? STORIE, SGUARDI, UMANITÀ DIVERSE STORIE – Con Najla Hassen, Associazione Terre des Hommes, Ragusa; Giovannella Scifo, Casa delle Culture, Scicli; Fabio Ferrito e Alessandro Vitrano, Associazione Ci ridiamo su, Ragusa; Elvira Adamo, Agedo Ragusa; Andrea Ragusa, Arcigay Ragusa.
SGUARDI – Gli invisibili, racconti per immagini e parole di Antonio Ricci con la voce di Massimo Leggio.


UMANITÀ DIVERSE – Vite, cortometraggio a cura di Katastolé Prospettive,
Modera: Valeria Vicari
Ascolteremo le storie di chi è impegnato in prima linea nella difesa di tutti i diritti, le storie di chi quei diritti se li vede negare o di chi faticosamente ha raggiunto traguardi importanti, senza mai smettere di lottare per la propria dignità di umano.
Attraverso i racconti e le immagini, faremo un piccolo viaggio nella fragilità e nella resilienza umana. Una camera chiara in cui i pensieri e i sentimenti dei protagonisti tra figura e sfondo, tra presente e inizio, tra ieri e domani, trovano un tempo sospeso, capace di liberare costruzioni e desideri.

24 GIUGNO – Centro Commerciale Culturale, Via Matteotti 61, Ragusa / Ore 19:30
“DI CHI È LA MIA VITA?” – Dialoghi su testamento biologico, fine vita e cerimonie laiche con Maria Pacini, responsabile UAAR Cerimonie Laiche, Massimo Maiurana, responsabile UAAR campagna “Liberi di scegliere”.
Modera: Elvira Adamo
Massimo Maiurana e Maria Pacini condivideranno il punto di vista laico su fine vita e testamento biologico e ci descriveranno come è possibile immaginare cerimonie – di commiato, di nascita, di unione – coerenti con le nostre convinzioni e con il nostro modo di vivere.

25 GIUGNO – Raduno ore 18.30 all’inizio del Lungomare Andrea Doria, dal parco all’incrocio di Via Portovenere (Panchina Rainbow)
PARATA RAGUSA PRIDE A MARINA DI RAGUSA
Parata sul Lungomare Andrea Doria con la partecipazione di Elenoire Ferruzzi, madrina del Ragusa Pride, e arrivo in Piazza Malta. Special guest Bad Romance Lady Gaga Tribute Band e DJ Set di Ivan Cappello e Mattia Terranova.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it