“PARCO COMMERCIALE ISOLE IBLEE” RILANCIARNE PROSPETTIVE DI SVILUPPO


Su richiesta dei vertici del parco commerciale “Isole iblee”, rappresentato dal presidente Gianni Corallo, nella sede del Consorzio Asi, il vice sindaco di Ragusa, Giovanni Cosentini, nella qualità di assessore allo Sviluppo economico, si è confrontato con il presidente del Consorzio Asi, Rosario Alescio, alla presenza del presidente del Consiglio comunale, Salvatore La Rosa, e dello stesso Corallo. Al centro dell’attenzione le prospettive di rilancio di “Isole iblee”. Il parco commerciale insiste nella zona industriale ed ha le carte in regola, nonostante la Regione non abbia riconosciuto la presenza delle caratteristiche logistiche per accreditarlo come Centro commerciale naturale, per poter essere posto in evidenza con una idea progettuale tale da tenere in considerazione la densità legata alle piccole e medie imprese presenti (oltre 220 aziende con un numero di addetti che si aggira intorno alle 1.800 unità).

“Proprio perché l’idea progettuale è moderna – ha spiegato Cosentini – abbiamo voluto sviluppare un ragionamento che, attraverso la sinergia di tutti gli attori interessati e con il pieno e convinto sostegno del sindaco Nello Dipasquale, dovrà portarci alla redazione di un protocollo d’intesa destinato a costituire una specifica assunzione di impegno da parte dell’Amministrazione comunale per i tanti progetti da sviluppare”.

In questo senso, Cosentini, Alescio e Corallo, con il benestare di La Rosa, hanno preso atto di una serie di opzioni da concretizzare. A partire dalla presenza di un sistema di videosorveglianza che, quando sarà attivato, risulterà uno dei più efficaci dell’intera fascia sud orientale dell’isola per quanto concerne le aree industriali. In questo senso il presidente Alescio ha manifestato la disponibilità ad impegnare nell’immediato, come Consorzio Asi, la somma di cinquantamila euro. La presenza di un asilo nido e di una scuola materna nell’ambito del parco commerciale è destinata, poi, a rispondere a specifiche esigenze in un contesto marcatamente aziendale, rivolto alle esigenze del personale dipendente che gravita nelle imprese della zona.

Valutata anche l’ipotesi di migliorare il trasporto urbano, attraverso un accordo con l’Ast, per incrementare il numero delle fermate, contestualmente alla deviazione delle linee attualmente esistenti, nelle zone di pertinenza del parco commerciale. Ipotizzata, inoltre, la realizzazione di nuovi sistemi di smaltimento del traffico, come ad esempio la costruzione di rotatorie, per agevolare l’afflusso veicolare nell’ambito del parco commerciale stesso.

“Il protocollo che stipuleremo – ha spiegato il presidente Alescio – è propedeutico al tentativo di accesso ai bandi europei in cui cercheremo di dar vita singolarmente a ciascuna delle idee emerse dal nostro confronto”. “Un confronto decisamente positivo – ha aggiunto Corallo – che può aprire le porte ad una nuova stagione di collaborazione con gli enti interessati, in questo caso Comune e Asi, per il decollo del parco commerciale”.

Il vice sindaco Cosentini ha sottolineato che sarà la prossima Amministrazione a dover portare avanti un percorso che tenga conto dei vari aspetti maturati nel corso della riunione di ieri. Anche il presidente del Consiglio comunale La Rosa si farà da garante rispetto all’intesa che verrà stipulata affinchè possa essere concretamente attivata dalla prossima Amministrazione comunale.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it