NO ALLA CHIUSURA PER 4 GIORNI A SETTIMANA DELL’UFFICIO IGIENE E VACCINAZIONI - Ragusa Oggi

NO ALLA CHIUSURA PER 4 GIORNI A SETTIMANA DELL’UFFICIO IGIENE E VACCINAZIONI


Condividi su:


NO ALLA CHIUSURA PER 4 GIORNI A SETTIMANA DELL’UFFICIO IGIENE E VACCINAZIONI
Sanità
18 aprile 2011 18:18

l’ASP ha deciso di chiudere, per quattro giorni settimanali, l’ufficio igiene e vaccinazioni creando forti tensioni tra gli utenti che potranno così usufruirne solo per un giorno a settimana. La decisione assunta dalla Direzione sanitaria dell’ASP di Ragusa è fortemente penalizzante per l’intera collettività che, di punto in bianco, si vede privata di questi importanti servizi sanitari. Il Sindaco di Chiaramonte Gulfi, Giuseppe Nicastro, per evitare che questa inspiegabile decisione si protragga nel tempo e diventi definitiva, ha coinvolto il Direttore generale dell’ASP di Ragusa, Dott. Ettore Gilotta, a cui ha indirizzato una nota di protesta. Qui di seguito il contenuto:

“Le scrivo a seguito delle notizie preoccupanti che riguardano servizi erogati dall’Ufficio Igiene e Vaccinazioni del PTE di Chiaramonte Gulfi. Ci risulta infatti che dal 21 marzo scorso gli orari di apertura al pubblico del suddetto Ufficio, siano stati drasticamente ridotti e portati dalla precedente situazione di accesso per tutti i giorni della settimana al solo martedì nell’orario che va dalle 9:00 alle 12:30. Certamente si renderà conto dei disagi che quest’improvvisa contrazione dei giorni e dell’orario di apertura al pubblico arreca ed arrecherà all’utenza. Un’utenza tra l’altra parecchio delicata, soprattutto composta di bambini e anziani che più di altri usufruiscono del servizio. Questa contrazione porta con sé come conseguenza anche quella di dover rivolgersi per le necessità del caso ad altre strutture fuori dal nostro Comune, a Ragusa o a Vittoria ad esempio. Sembra che la causa di questa situazione sia da ricercare nella mancanza di personale, almeno una unità, che in passato garantiva interlocuzione all’utenza anche nei giorni non dedicati alle vaccinazioni e in assenza del medico. Ci pare pertanto che il problema possa essere con facilità affrontato e risolto in tempi brevi di modo da ripristinare il servizio nella sua pienezza.

Certo della Sua sensibilità e della Sua disponibilità colgo l’occasione per porgerLe cordiali saluti”.

 


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria