';

“Io e San Pietro”. In edicola il nuovo libro di Joca di Palomar, l’avvocato scrittore


E’ uscito in libreria “Io e San Pietro” – racconti sull’al di là e sull’al di qua – il nuovo libro di Joca De Palomar, alias Carmelo di Paola,  avvocato del foro di Ragusa, scrittore per vocazione. Il nuovo libro, ospitato nella collana “segnali di confine”, racconta di vicende quotidiane, con varianti metafisiche, legate perlopiù ad aneddoti professionali relative alla attività forense dell’autore. Una prova letteraria questa di Carmelo Di Paola che, se da un lato esprime la consapevole provvisorietà della vita, in cui gli esseri umani appaiono nella loro pochezza e nei loro limiti cognitivi, dall’altro innesta nelle brevi domande, lampi di metaconoscenza che ci inducono a riflettere sui temi, spesso insondabili, della nostra vita.

Il libro è diviso in due parti non consecutive: una che evidenzia la sete di conoscenza dell’uomo e che, in questa conoscenza, egli stesso è solo e irredimibile dalla sua natura primordiale. L’altra, quella del racconto popolare, in cui la natura dell’uomo affiora con le sue incompiute miserie umane, manifesta il senso opposto alla sete di conoscenza e, tuttavia, ammonisce e invita alla riflessione. “Io e San Pietro”, insomma, è un libro che ci fa sorridere e ci induce a riflettere.

L’autore, usa una narrativa fluida, suggestiona i nostri sensi senza troppo sentimentalismo, mentre ci racconta della vita quotidiana. Sono pagine, in definitiva, in cui vengono avvalorate i sentimenti dell’uomo e i loro contrari, in cui le figure si dilatano e si allargano in uno spazio narrativo ricco ed efficace, col risultato di un racconto ironico intriso di intima coerenza.