';

Inizia domani il “Donnafugata Film Festival” 13esima edizione. Primo omaggio al regista Peter Stein che terrà anche una masterclass


Conto alla rovescia per la tredicesima edizione del “Donnafugata Film Festival” che prenderà ufficialmente il via questo martedì 3 agosto alle 20 al Castello di Donnafugata, a Ragusa. Apertura con gli organizzatori del Cinestudio Groucho Marx e della Fondazione degli Archi, con il nuovoo direttore artistico Francesco Calogero e con il guest director Gianni Canova. Prime proiezioni al via dalle ore 21 con “La storia vergognosa” (Italia 2020, 75’) di Nella Condorelli per la sezione “L’isola come set”. Sarà presente la regista e la giornalista e critica Maria Lombardo.

Girato in buona parte nella vicina Comiso è interpretato dall’attrice paraguaiana Fiorella Migliore – di ascendenza comisana, vincitrice del titolo di Miss Italia nel Mondo nel 2008 – la sua appartenenza al segno dell’Acquario la rende madrina ideale, anche se in videocollegamento. A seguire l’omaggio a Peter Stein, che sarà poi ospite nella seconda giornata, con “Le maratone di Peter” (Italia 2014, 96’) di Giovanni Visentin in presenza del produttore Rino Sciarretta. All’Arena del Giardino, alle 21,30 l’avvio della nuova sezione del festival denominata “Focus Europa”. Quest’anno si inizia con il cinema della Norvegia, con una serie di film, in lingua originale, che ci permetteranno di creare una visione introspettiva della settimana arte nel paese nordico.

Il primo appuntamento è con “Novemberoslo” (Norvegia 2020, 71′) di Gianluca Iumiento (versione originale con sottotitoli in italiano). Per questa edizione il festival, che ha fin dal suo inizio guardato ai segni zodiacali, riparte dall’Acquario dedicando non solo alcune sezioni ma anche scegliendo di celebrare attori e registi sotto questo segno. Per la sezione “The Age of Aquarius – Il potere delle donne” in visione Aquarius (Brasile 2016, 140’) di Kleber Mendonça Filho con Sonia Braga e gli attori Acquario Pedro Queiroz e Bárbara Colen. Per la sezione “The Age of Aquarius Grandi registi”, alle 22 sullo schermo allocato lungo il viale del tramonto, sarà proiettato Hair (USA 1979, 121’) di Miloš Forman che chiuderà le proiezioni della prima giornata.

Da mercoledì 4 agosto inizieranno le “Donnafugatalks”, ogni giorno alle 20. Si inizia con la masterclass del regista Peter Stein e a seguire, per “L’isola come set” il documentario “Sulle tracce di Goethe in Sicilia” (Italia 2020, 89’) dello stesso Stein che interverrà nuovamente insieme al produttore Rino Sciarretta. In arrivo al festival anche l’attore Francesco Salvi e parte del cast de “Le sorelle Macaluso” tra cui l’attrice Donatella Finocciharo. Per il programma e le informazioni è possibile collegarsi al sito web www.donnafugatafilmfestival.org e seguire i canali social. Il festival, che dal 3 all’8 agosto si svolge al Castello di Donnafugata per poi trasferirsi dal 24 agosto al 5 settembre alla Fondazione Bufalino di Comiso, organizzato dal Cinestudio Groucho Marx e dalla Fondazione degli Archi, in collaborazione con la Fondazione Bufalino e Archinet Srl, oltre al Cineclub Fitzcarraldo e Polittico Srl, con il patrocinio dei Comuni di Ragusa e di Comiso.