IL MESSAGGIO DALLA COSTITUENTE DI MILANO PER L’AREA IBLEA - Ragusa Oggi

IL MESSAGGIO DALLA COSTITUENTE DI MILANO PER L’AREA IBLEA


Condividi su:


IL MESSAGGIO DALLA COSTITUENTE DI MILANO PER L’AREA IBLEA
Politica
17 febbraio 2011 17:12

“Una nuova forza nell’area del centrodestra, ma soprattutto alternativa alla sinistra (ammesso che esista), per cultura e obiettivi. Futuro e Libertà dovrà essere espressione di tutti quei valori rappresentati dalle maggiori democrazie, attraverso scelte coraggiose ed obiettivi condivisi”. Questo il messaggio che la delegazione iblea che ha partecipato, nei giorni scorsi, all’assemblea costituente di Futuro e Libertà, a Milano, ha portato sul territorio della provincia di Ragusa.

Un messaggio che sarà trasmesso a tutti i rappresentanti del partito presenti su base territoriale, affinché ciascuno possa farne tesoro e, al tempo stesso, comunicare negli ambiti di propria competenza quali le caratteristiche di questo nuovo soggetto politico. “Noi crediamo nell’individuo – viene ancora spiegato dai circoli finiani – nella famiglia, nella meritocrazia, nell’impresa, nella competizione, nello sviluppo, nell’efficienza, nel mercato libero e nella solidarietà, figlia della giustizia e della libertà.

Se abbiamo deciso di intraprendere questa avventura con il presidente Fini, è perché stiamo sognando, a occhi bene aperti, una società libera, di donne e di uomini, dove non ci sia la paura, dove al posto dell’invidia sociale e dell’odio di classe stiano la generosità, la dedizione, la solidarietà, l’amore per il lavoro, la tolleranza e il rispetto”.

“Sono tutti aspetti – commenta il capogruppo di Fli al Consiglio provinciale, Enzo Pelligra – nei quali ci ritroviamo e che hanno costituito il punto di riferimento primario dell’azione svolta dalla nostra delegazione che, all’assemblea costituente, ha avuto modo di prendere atto di come la collocazione di Futuro e Libertà sia chiaramente in seno al centrodestra. Stiamo andando avanti per la creazione di una nuova Italia. E anche dal profondo Sud, dalla provincia di Ragusa, possiamo fornire un contributo importante, fatto di storie e di uomini”



Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria