Giovani, cercate lavoro? Venite a zappare. Il Governo Musumeci lancia la Banca della terra - Ragusa Oggi

Giovani, cercate lavoro? Venite a zappare. Il Governo Musumeci lancia la Banca della terra


Condividi su:


Giovani, cercate lavoro? Venite a zappare. Il Governo Musumeci lancia la Banca della terra
Economia
5 agosto 2020 15:22
"Oggi diciamo la terra ai giovani". Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, durante la conferenza stampa di presentazione del bando che mette a disposizione dei giovani dell'Isola 430 ettari di terreni attraverso la 'Banca della terra'. "Abbiamo voluto elaborare – ha spiegato Musumeci – questo progetto che oggi presentiamo nella sua fase sperimentale. Abbiamo immaginato un progetto funzionale che potra' essere ampliato se i risultati, come ci auguriamo, saranno positivi. Abbiamo due obiettivi: permettere agli aspiranti imprenditori agricoli di poter fare impresa e di valorizzare vaste superfici di terreni demaniali, togliendole dalla improduttivita'. Questo progetto nella prima fase prevede l'impegno di 430 ettari, obiettivo che si era posto la Banca della terra, che e' l'ente di mediazione a cui si conferisce il terreno, possono conferirlo anche i privati e successivamente la banca lo assegna ai giovani che ne facciamo domanda. Non si richiedono particolari requisiti, unico limite e' non avere compiuto 41 anni, mentre la scadenza e' prevista tra 90 giorni. I terreni riguardano Agrigento, Caltanissetta, Enna e Siracusa. E successivamente potremmo fare un nuovo bando per assegnarne altri. Nel dettaglio potranno accedere al bando anche i giovani nullatenenti potranno quindi, avendo assegnato il terreno per 20 anni, poter sostenere le spese grazie a fondi con Psr, o con l'aiuto dell'Irfis".

"E' un lavoro che portiamo avanti da tempo". Lo ha detto l'assessore regionale all'agricoltura, Edy Bandiera, durante la conferenza stampa di presentazione del bando che mette a disposizione dei giovani dell'Isola 430 ettari di terreni attraverso la 'Banca della terra'. "E' fondamentale – ha aggiunto – che il giovane abbia competa contezza di tutto. Abbiamo registrato una grande domanda negli ultimi anni, sia da parte di giovani che meno giovani. La Sicilia e' prima per numero di giovani sotto i 35 anni titolari di imprese agricole. Cercheremo con tutti gli strumenti che abbiamo di accompagnare questi giovani per consentigli di insediarsi nel mercato e soprattutto di restarci".

Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria