Fiera del vino etico a Scicli dal 18 al 20 maggio - Ragusa Oggi

Fiera del vino etico a Scicli dal 18 al 20 maggio


Condividi su:


Fiera del vino etico a Scicli dal 18 al 20 maggio
Attualità
10 maggio 2019 10:12

L’associazione culturale Arsura – Sete Etica, presenta Teruar – Fiera del Vino Etico, dal 17 al 20 maggio 2019 presso l’Ex Convento del Carmine a Scicli.

Teruar è la prima fiera del vino naturale di Scicli e della Sicilia Orientale che mette al centro la figura del vignaiolo e l’idea di viticoltura etica: una produzione biologica o biodinamica, non intensiva, sostenibile, rispettosa della natura e della tradizione, ma sempre con uno sguardo al futuro.

“Due anni fa era solo un’idea raccontata tra amici davanti a tre calici di vino, ovviamente naturale!”  dichiara Giuseppe Fiorilla, ideatore di Teruar.  “Oggi Teruar- Fiera del Vino Etico è diventata una realtà solida, capace di convogliare al suo interno diverse esigenze con un comune denominatore: una produzione eticamente consapevole nel rispetto della natura e lontana dalle logiche di mercato.

L’ex Convento del Carmine di Scicli, pregevole esempio del barocco siciliano, farà da cornice agli stand di 30 viticoltori che presenteranno le loro etichette e 20 cantine in degustazione, oltre ad una serie di masterclass e seminari, il 18 e il 19 maggio, nel segno della filosofia di Teruar. A questi si aggiunge la tavola rotonda di approfondimento, a cura di Davide Cicciarella, sul nuovo pane siciliano, all’insegna della riscoperta e il reimpiego di vecchie coltivazioni di grano e cereali minori, le tecniche biologiche e naturali con cui si coltivano e i metodi di lavorazione sostenibili e meno invasivi applicati.

Sostenibilità, etica e ambiente: queste le tematiche dell’incontro con Lorenzo Cannella che tirerà le fila sulle idee e la filosofia fondante di Teruar. L’incontro mira a creare una consapevolezza sulle problematiche contemporanee e trovare soluzioni che si possono attuare e del coraggio necessario per realizzare questi cambiamenti.

A questi si aggiungono una serie di laboratori per bambini grazie ai quali Teruar conferma la sua unicità.

La fiera, alla sua prima edizione, è ideata e organizzata dell’associazione culturale Arsura – Sete Etica, con il supporto di Nepèta e Rastal, che in simbiosi con il vignaiolo mira a far crescere lo scambio di idee e soluzioni nell’ambito della cultura dei vini naturali, biodinamici e artigianali.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria