E ora, anche il prezzo del diesel vola a 2,030 euro a litro, +37,5% rispetto al 2021


Ancora rialzi per i prezzi dei carburanti, con la benzina che oggi, in modalità self, ha raggiunto la media di 2,075 euro al litro e il gasolio che schizza a una media di 2,030 euro al litro, mentre in modalità servito la benzina viaggia spedita verso i 2,3 euro al litro (2,276 euro in alcuni impianti).

Oggi un litro di verde costa il 28,5% in più rispetto allo stesso periodo del 2021, e per un pieno di benzina occorre sborsare circa 23 euro in più. Va peggio per il gasolio, il cui prezzo sale del 37,5% su base annua con un maggiore costo per il pieno di 27,7 euro.

Considerata un’auto di media cilindrata, una famiglia spende oggi 552 euro in più all’anno per i rifornimenti di benzina, e addirittura +664 euro annui per quelli di gasolio. Senza considerare gli effetti indiretti sui prezzi al dettaglio, ovviamente.

I rincari delle ultime settimane si registrano nonostante il sensibile calo delle quotazioni del petrolio, oggi attorno ai 112 dollari al barile. E allora questo aumento si spiega solo con una certa speculazione. La denuncia arriva dal Codacons che ha già inviato nei giorni scorsi un esposto a tutte le procure siciliane affinchè si attivino per verificare se vi siano speculazioni sul prezzo della benzina.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it