Discariche abusive e scerbatura: a Scicli, ripulita una parte di C/da Zagarone


Nella giornata di domenica mattina, si è tenuta un’iniziativa di pulizia, raccolta ingombranti e scerbatura di una parte di C/da Zagarone, in territorio di Scicli, che ha visto protagonisti il personale della ditta Impregico (subentrata alla Tech) ed un gruppo di residenti.

Come è noto da mesi, la Sicilia sconta un gravissimo problema legato al conferimento in discarica dei rifiuti, in particolare della frazione del secco. La chiusura delle discariche prima e le limitazioni sul conferimento imposte ai Comuni poi, hanno avuto una conseguenza diretta anche sulla raccolta dei rifiuti in tutti i Comuni siciliani. Nel caso di Scicli, si è riusciti a garantire la raccolta dei rifiuti presso le utenze domestiche e commerciali e, gradualmente ed entro i limiti di quanto è possibile conferire come Ente Comune, si sta procedendo con la bonifica di tutte le discariche abusive presenti sul territorio. Non appena queste limitazioni verranno meno, sarà molto più facile e rapido rimuovere queste discariche.

“Il problema centrale è che tali discariche non dovrebbero assolutamente esistere. Per questo, rinnovo ancora una volta un appello ai cittadini affinché non abbandonino in maniera indiscriminata i rifiuti e svolgano correttamente la raccolta differenziata. In questo senso, l’azione di repressione al fenomeno delle discariche abusive è e sarà massima, in piena sinergia con le Forze dell’Ordine e la Polizia Locale”, dichiara il sindaco Mario Marino.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it