Consiglio comunale a Scicli dedicato al Busacca. Il commissario Asp Ficarra rassicura


L’ospedale Busacca di Scicli con i suoi servizi sta a cuore all’amministrazione comunale ed al Sindaco Giannone al punto che se dovesse essere ridimensionato, il primo cittadino non esiterebbe a rassegnare le proprie dimissioni.

E’ quanto affermo da lui stesso nel corso del Consiglio Comunale  avente all’ordine del giorno proprio l’argomento dedicato all’Ospedale Busacca.

Nei giorni precedente il primo cittadino aveva preso parte a  due sit in per chiedere l’applicazione del piano sanitario regionale ed il consequenziale   mantenimento del Pronto soccorso.

Nel corso del  Consiglio comunale dedicato al futuro del nosocomio sciclitano, che ha visto  la presenza del commissario dell’Asp 7 Salvatore Lucio Ficarra, primo cittadino Enzo Giannone espressamente  l’applicazione del Piano sanitario regionale che non prevede la  trasformazione del Pronto soccorso in PTE (presidio territoriale di Emergenza).

Il primo cittadino ha detto di essere pronto alle dimissioni se non dovesse essere applicato tale piano di salvaguardia  l’ospedale.

C’era  attesa in sala per l’intervento del commissario Ficarra che ha illustrato sinteticamente cosa prevede il Piano di Riordino. assicurando che non c’è alcuna intenzione di chiudere il pronto soccorso di Scicli perchè significherebbe tra le altre cose andare ad ingolfare la già satura struttura di pronto soccorso di Modica.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it