Cina, in lockdown la città della fabbrica di iPhone. Contagi record


Zhengzhou, il capoluogo dell’Henan, ha ordinato il lockdown in diversi distretti negli sforzi per riportare sotto controllo i focolai di Covid-19 all’origine delle violenti proteste di martedì notte e di ieri mattina presso il mega impianto della Foxconn, la ‘iPhone City’ che assembla il 70% degli smartphone di Apple.

I residenti del centro di Zhengzhou non possono lasciare l’area a meno che non abbiano un test Covid negativo e il permesso delle autorità locali, il cui consiglio è di non lasciare le proprie case “se non è necessario”.

Secondo la Commissione sanitaria nazionale, l’Henan ha registrato ieri quasi 700 nuovi contagi.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it