ANDAZZO CHE PRODUCE SOLO IMMOBILISMO - Ragusa Oggi

ANDAZZO CHE PRODUCE SOLO IMMOBILISMO


Condividi su:


ANDAZZO CHE PRODUCE SOLO IMMOBILISMO
Politica
19 marzo 2011 19:32

Il gruppo del PdL alla Provincia non ha più voglia di attendere e subire la politica dell’assessore Giovanni Di Giacomo dell’UdC. Una critica, la più delicata, che riguarda da vicino l’Ente, è quello relativo alla gestione del bilancio.

Un andazzo nel ritardo che il PdL definisce imbarazzante che produce solo l’immobilismo dell’amministrazione provinciale. In questo modo si rischia che l’Ente di Viale del Fante dimostri debolezza perché ingessata e paralizzata. Un ritardo così ampio nell’affrontare il bilancio ne è la dimostrazione, oltre che sinonimo di totale assenza programmatica.

Costatato questo aspetto dell’amministrazione di viale del Fante e del suo Assessore al Bilancio Di Giacomo (UdC), il PdL non è più disposto ad aspettare. L’assessore al bilancio Di Giacomo aveva garantito che lo strumento finanziario doveva essere presentato nel mese di dicembre dello scorso anno, al massimo a gennaio del 2011. Ad oggi, però, nessuna notizia da parte dell’amministrazione. Lo abbiamo sollecitato in tutte le lingue ed in ogni circostanza, e non essendo più sostenibile questo ritardo, siamo costretti a denunciarlo pubblicamente, e sollecitiamo per l’ennesima volta il presidente Antoci, e l’assessore Di Giacomo, a provvedere nel breve tempo possibile a redigere anche una bozza di bilancio affinchè, la politica possa dettare le linee guida per una programmazione coerente, corretta e sostenibile, anche se in grande e forte ritardo.

Questa tattica legata alla vecchia e vetusta politica non ci piace. Non è in questo modo che si amministra un Ente così importante quale la Provincia Regionale. Lo strumento finanziario, utile per la programmazione, deve essere discusso nei tempi giusti in aula e condiviso da tutte le forze politiche in consiglio, anche dall’opposizione. 

Ogni anno la stessa storia. Pensavamo di avere sensibilizzato l’assessore Di Giacomo, ma a quanto pare non riesce ad uscire dagli schemi della vecchia politica.  

 


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria