Anche in Sicilia il sistema Fgm per monitorare la glicemia - Ragusa Oggi

Anche in Sicilia il sistema Fgm per monitorare la glicemia


Condividi su:


Anche in Sicilia il sistema Fgm per monitorare la glicemia
Sanità
14 maggio 2019 9:26

La Federazione Diabete Sicilia  è soddisfatta dopo avere appreso che con Circolare dell’Assessorato Regionale della Salute, l’assessore Ruggero Razza ha inserito il sistema Flash Glucose Monitoring  per il monitoraggio della glicemia.

“Portiamo a casa un altro importante risultato che si aggiunge a quello dell’anno scorso. Ci riteniamo soddisfatti perché l’Assessore alla Salute ha accolto le nostre istanze. Noi crediamo molto nella collaborazione con le Istituzioni e siamo convinti che se si lavora in sinergia i risultati non potranno che essere positivi e finalizzati a dare risposte ai bisogni delle persone” ha commentato a caldo il presidente della FDS, Giacomo Trapani. “Auspichiamo- ha aggiunto- che le Aziende Sanitarie dell’isola si attivino a prendere atto di quanto indicato nella circolare dell’Assessore regionale alla Salute”.

Già con Circolare dell’Assessorato Regionale della Salute del 3 aprile scorso, l’assessore Razza aveva garantito la prescrizione del sistema FGM alle persone con diabete di Tipo 1, di qualsiasi fascia di età̀, anche portatori di micro-infusore purché non in possesso di altri sistemi holter.

La novità della nuova Circolare sta nell’aumento del numero dei dispositivi per un totale diecimila per tutta la Regione siciliana. Per la precisione:

  • 10.000 lettori di sistema FGM;
  • 260.000 sensori sistema FGM;
  • 6.000.000 strisce reattive per la determinazione della glicemia;
  • 6.000.000 lancette pungidito.

Ciascun beneficiario del nuovo sistema di monitoraggio avrà quindi una fornitura di  1 lettore, 26 sensori annui,  600 strisce reattive per la determinazione della glicemia e 600 lancette pungidito annue.

In base al numero dei pazienti diabetici di tipo 1 e di tipo 2, presenti in ciascuna provincia, ed al loro indice di prevalenza, si è stabilita anche la ripartizione per i nove territori.

Nella Circolare viene indicato, altresì, che le Commissioni regionali per il diabete in età evolutiva ed età adulta hanno individuato il target dei pazienti dei pazienti in terapia insulinica multi-iniettiva, anche portatori di microinfusori, purché non in possesso di altri sistemi holter. Inoltre, le stesse Commissioni hanno indicato, neidiabetologi, endocrinologi, internisti, pediatri diabetologi, i medici specialisti autorizzati alla prescrizione di tale strumento, precisando, anche, che avranno il compito di provvedere a una adeguata formazione sull’utilizzo del dispositivo.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria