ALLARME ORDINE PUBBLICO A CHIARAMONTE. IL SINDACO SI MOBILITA - Ragusa Oggi

ALLARME ORDINE PUBBLICO A CHIARAMONTE. IL SINDACO SI MOBILITA


Condividi su:


ALLARME ORDINE PUBBLICO A CHIARAMONTE. IL SINDACO SI MOBILITA
Politica
19 febbraio 2011 11:51

Il Sindaco di Chiaramonte Gulfi, Giuseppe Nicastro, ancora una volta ha sollevato il problema dell’ordine pubblico nelle zone rurali. Il primo cittadino si è fatto carico di richiedere ai responsabili dell’ordine pubblico un capillare controllo del territorio per prevenire i continui furti e rapine  che vi si consumano. Un fenomeno inquietante che sta procurando un diffuso senso di paura, vuoi soprattutto per l’efferatezza degli atti malavitosi. Il Sindaco Nicastro ha scritto al Prefetto, al Questore, al Comandate Provinciale e a quello di Compagnia  dei Carabinieri, nonché al responsabile  della stazione locale dell’Arma per chiedere loro che si intensifichino i controlli. Questo la nota inviata:

In alcune zone del territorio la vita di tanti onesti cittadini è stata, ancora una volta sconvolta, da efferati atti malavitosi che stanno generando un forte allarme tra la popolazione. In quest’ultimo periodo si ripetono a ritmo incessante rapine, furti, saccheggi che compromettono fortemente il grado di fiducia dei cittadini verso le istituzioni. Non si tratta del classico furto in case disabitate ma questi atti malavitosi sono consumanti, il più delle volte, in case abitate ed è successo che i poveri malcapitati si sono trovati di fronte le armi spianate.

Si avverte tra la gente e soprattutto tra le vittime di questi atti inqualificabili un profondo senso di smarrimento e l’amara constatazione di essere lasciati in balia di questi malfattori. In questo contesto così difficile non è da escludere che la situazione possa degenerare e la cronaca possa registrare, ci auguriamo proprio di no, qualcosa di drammaticamente tragico. Quanto sta succedendo, soprattutto nella frazione di Roccazzo e nelle contrade di Sperlinga, Serra Berretta, Gerardo nonché in C.da Coffa nell’area artigianale non può passare inosservato. La i furti si ripetono e si è arrivati al punto di registrare nel volgere di un paio di settimane la “visita”  in un esercizio commerciale di questi delinquenti per ben due volte nella stessa abitazione.

Tutto ciò è in stretta relazione con la mancanza di un capillare controllo del territorio, come più volte richiesto dallo scrivente, in occasione di diverse riunioni del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza. Spiace constatare, ma è così, che la scarsità di costanti controlli sul territorio rurale chiaramontano è la causa di quanto si registra. Siamo certi, alla luce di precedenti esperienze, che una maggiore attenzione da parte delle forze dell’ordine avrebbe e può certamente scoraggiare i malfattori. Per questo si torna, ancora una volta, a chiedervi ulteriormente di intervenire in modo adeguato per far si che la pacifica popolazione che vi abita possa vivervi serenamente e non sprofondare nella paura.

 


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria