Sospeso dall’attività imprenditoriale. Non era in regola cantiere ad Acate


Condividi su:


Sospeso dall’attività imprenditoriale. Non era in regola cantiere ad Acate
Cronaca
11 agosto 2017

Nell’ambito dei controlli predisposti dal Comando Provinciale di Ragusa, finalizzati alla prevenzione degli infortuni sui luoghi di lavoro ed in particolare nei cantieri edili, nonché all’emersione del lavoro nero, i Carabinieri della Stazione di Acate e del Nucleo Ispettorato del lavoro di Ragusa hanno ispezionato un cantiere edile per la realizzazione di un complesso residenziale privato ubicato nel comune di Acate.

Il controllo dei Carabinieri ha permesso di accertare alcune violazioni della normativa relativa alla sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché ulteriori violazioni sulla normativa antinfortunistica a tutela dei lavoratori. In particolare, nel corso dell’attività ispettiva è stato rilevato che gli operai impegnati nell’attività di realizzazione dei manufatti erano costantemente esposti al rischio di folgorazione e precipitazione in quanto l’area di cantiere era sprovvista di attrezzature elettriche a norma e parte dei ponteggi mancanti di parapetti e “linee vita” di ancoraggio. Sono state verificate altresì quattro posizioni lavorative, una delle quali è risultata irregolare.

A seguito dell’ispezione è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria il titolare dell’impresa edile, un 40enne originario di Vittoria, ed è stata sospesa l’attività imprenditoriale. Inoltre, sono state contestate complessivamente sanzioni pari a circa 10.000,00 euro.


Condividi su:


Commenti