Incanto, favola e dolci buonissimi. Apertura di Don Tabarè a Scicli, la pasticceria che rende felici - Ragusa Oggi

Incanto, favola e dolci buonissimi. Apertura di Don Tabarè a Scicli, la pasticceria che rende felici


Condividi su:


Attualità
7 agosto 2018 13:45

SCICLI – Inaugurato domenica sera il ‘food concept’ Don Tabaré. La passeggiata Aleardi e tutto il nuovo centro storico lungo il torrente di pietra scoperto, sono stati congestionati da un autentico piccolo popolo di amanti del gusto. Le cucine di Don Tabaré riferiscono di oltre mille cannoli offerti, tra cui il ricercatissimo con crema di limone verdello, oltre mille bicchieri di dissetanti e purificanti acque aromatiche, e di oltre mille schiacciate di caponata con cialda di ragusano croccante. Numeri che farebbero impallidire un catering di grandi eventi, che non hanno messo in crisi il team e che hanno invece dimostrato le capacità e la versatilità del concept. Un grande flusso di visitatori per la collezione di dolci e pani, che ha poi ruotato attorno alle tre giostre esterne in cui comodamente prendere un assaggio delle Fiabe di Pane, uno del Carosello della Pasticceria e uno dei Giochi da Bere, che da oggi sono nel menu.

Don Tabaré in questa veste, agli occhi degli esperti del settore, ha mostrato così il proprio ‘show side’. L’area ad anfiteatro per i bambini, le sedute per gli spettatori dell’evento, le isole del buon gusto. Dunque un contenitore progettato, anche architettonicamente, per grandi eventi e performance di personalità del mondo della pasticceria e della panificazione tra quelle geniali e più aperte al confronto, promettono i proprietari.

La raffinata bottega propone i cioccolati di Sabadì, le essenze della Casa del tè, l’Olio dei Fratelli Aprile di Scicli, le farine e le paste di La Timpa, ma anche i libri di Sime Book, fedele immagine dei colori della Sicilia.

Il menu ha poi svelato alcuni prodotti di punta della pasticceria che, oltre i dessert degli chef stellati, offre alcune cremolate di frutta di stagione, e alcuni dessert al cucchiaio composti da un castelletto di Gelo e Gelato, come il gelo di cannella abbinato al gelato di Zenzero. A tutto questo si aggiunge la grandissima esposizione di torte di Antonio Pitino, di Dolce e Salato, che rappresenta il grosso della cosiddetta ‘collezione di dolci’ pronti da portar via ma anche da consumare al tavolo.

Alla fine dell’interminabile inaugurazione, a notte inoltrata, è salito sulla giostra tutto il team di Don Tabaré, brindando con i titolari, Antonio Sarnari e William Raimondo, e con il partner del concept Giovanni Galesi. Insieme a Stefania Sallemi, che ha selezionato e strutturato il team, sono saliti Emanuela, Angela, Giuseppe e Mohammed che formano la brigata di cucina, e poi Giuliano, di recente trasferitosi in Sicilia, che è a capo del gruppo di accoglienza, Federica, Francesca e Miriam. Grandi sorrisi e tanta soddisfazione, che si leggevano sui volti di questi giovanissimi, tradiscono una certa magia nel gruppo e grande passione per il proprio lavoro.

foto di Sergio Bonuomo

 


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria