Giro di boa per il festival "Scenica" a Vittoria con pubblico triplicato e tantissimi artisti da tutta Europa. Si prosegue da mercoledì a domenica con la celebrazione del decimo compleanno della manifestazione - Ragusa Oggi

Giro di boa per il festival “Scenica” a Vittoria con pubblico triplicato e tantissimi artisti da tutta Europa. Si prosegue da mercoledì a domenica con la celebrazione del decimo compleanno della manifestazione


Condividi su:


Giro di boa per il festival “Scenica” a Vittoria con pubblico triplicato e tantissimi artisti da tutta Europa. Si prosegue da mercoledì a domenica con la celebrazione del decimo compleanno della manifestazione
Spettacolo
14 maggio 2018 18:39

VITTORIA (RG) – Giro di boa per la decima edizione di Scenica a Vittoria. Il festival delle arti circensi ha vissuto già il suo primo intenso fine settimana con la presenza di un folto pubblico (triplicato rispetto alle scorse edizioni) e l’intervento di numerosi artisti. Adesso, da mercoledì a domenica, la seconda fase della manifestazione con un vero e proprio abbraccio alla città. Dopo la villa comunale, dove è stato allestito un tendone da circo attorno a cui, nei giorni di festival, si è creata una piacevolissima atmosfera di eventi e spettacoli anche fuori dallo chapiteau che hanno coinvolto un pubblico veramente trasversale, ci si sposterà, in questo fine settimana, in pieno centro storico: in location come la Sala delle Capriate, il Teatro Vittoria Colonna, la sala Giudice, il Castello Enriquez e il Chiostro delle Grazie si esibiranno gli artisti che da tutta Europa sono arrivati in Sicilia per partecipare al festival.
*Mercoledì 16 maggio* si ricomincia con lo spettacolo “*Noi Supereroi*” un estratto del lavoro svolto durante il laboratorio “Teatralmente” che ha coinvolto alcuni bambini e ragazzi che frequentano Studio Légo.
*Giovedì 17 maggio* (ore 20.00 al Teatro Vittoria Colonna) spazio a “*La grande fabbrica delle parole*” e a “*Biancaneve*” (con replica a seguire) con tanti piccoli e bravissimi attori dei laboratori teatrali annuali.
*Venerdì 18 maggio* si inizia con “*Il grande lupo bulgaro*” (venerdì e sabato ore 19.00 – 19.40 – 20.15, Sala Giudice), sette microstorie che faranno entrare nel mondo poetico delle marionette scolpite a mano e manovrate dal maestro Teodor Borisov, per uno spettacolo adatto a tutta la famiglia. Sempre venerdì lo spettacolo “*Before Amleto*” (venerdì e sabato ore 20.00 sala delle Capriate), una riflessione bizzarra e turbolenta sugli scalcinati tempi contemporanei da parte di un gruppo di adolescenti. Alle 21.00, al chiostro delle Grazie, l’imperdibile Trio Trioche in “*Troppe arie*”, premio “SurPrize” della giuria e gran premio del pubblico al Teatro Carambolage di Bolzano. Una vecchia Zia, dal glorioso passato nella musica, gira i palchi dei teatri di tutto il mondo in coppia con il Nipote, talento in erba. A loro si unisce Norma, la giovane badante della zia, che li travolge con la sua passione per la lirica costringendoli ad abbandonare il repertorio classico, in un viaggio tra musica classica e virtuosismi, gioco di ritmi e gags. Chiude la serata il concerto di *Elizabete Balčus* (ore 22.30, Castello Enriquez), performer e musicista lettone che crea ambienti neo-psichedelici e pop, collage e giustapposizioni di genere che sono simultaneamente melodici e sperimentali.
*Sabato 20 maggio* è ancora grande arte circense con lo spettacolo “ *Naufragata*” (sabato e domenica ore 20.45 Teatro Vittoria Colonna) della compagnia Circo Zoè un lavoro che sta girando i principali festival di circo internazionali e che vede dieci persone in scena tra acrobati e musicisti. Alle 22.30, in Piazza del Popolo, lo spericolato “*Obstinées*”, uno spettacolo di trapezio ballant, equilibri precari, portés e musica dal vivo, su un portico aereo di 8 metri d’altezza, del trio femminile Cie Burrasca. La serata si chiude con l’ultimo concerto di questa decima edizione con gli *Swingrowers* (ore 23.30, Piazza del popolo), noti per il loro stile electroswing/vintage remix che unisce la freschezza della musica elettronica con le influenze calde dello swing, del jazz e di suoni del passato.
*Domenica* “Scenica” si sposterà a Scoglitti con la Compagnia On Arts in “*Qualcosa di strano*” (ore 18.00, Piazza Cavour): un trapezio, un bidone e tante piccole storie si mescoleranno in numeri di circo e teatro di strada.
Intanto, durante lo scorso fine settimana, dopo il sold out per il divertente “Grand Cabaret Deluxe che ha aperto il festival, lo spettacolo Laerte della compagnia My!Laika, portato in scena all’interno del tendone Side, ha offerto un momento a tratti divertente a tratti di grande riflessione sull’attualità del nostro “mare” e di tutto quello che ci gira intorno senza però mai essere banale o prevedibile. Apprezzatissimi anche l’atteso “Inbox”, vincitore nel 2015 del festival “Ici et Demain” di Parigi, e lo spassoso “Kalabazi”. Pienone anche per gli appuntamenti dedicati ai bambini con il “Teatro di Mangiafuoco” e “La storia di Pinocchio” e per le proposte musicali, con i concerti di Stefano Vergani e del gruppo “Dumbo Gets Mad”.
Il festival “Scenica” è organizzato dall’associazione “Santa Briganti”, gode del patrocinio del Comune di Vittoria e del supporto di sponsor privati. Per conoscere in dettaglio il programma è possibile visitare il sito www.scenicafestival.it . Informazioni e prenotazioni al 328.5782765, dalle ore 16 alle 20 e nei giorni di spettacolo del festival ore 10 – 13 e 16 – 21. I biglietti per gli spettacoli a pagamento sono acquistabili in prevendita online sulla piattaforma liveticket.it/santabriganti


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria