Allattamento al seno, per l'Asp iblea è un obiettivo da promuovere tra le neo mamme - Ragusa Oggi

Allattamento al seno, per l’Asp iblea è un obiettivo da promuovere tra le neo mamme


Condividi su:


Allattamento al seno, per l’Asp iblea è un obiettivo da promuovere tra le neo mamme
Sanità
11 ottobre 2018 15:10

*L’Azienda Sanitaria di Ragusa ha nominato, con delibera n. 1866 del 2 ottobre 2018, il Team Multidisciplinare Aziendale per l’attuazione del “Programma regionale di promozione dell’allattamento al seno” che rientra tra gli obiettivi del Piano Regionale della Prevenzione.* *Il Gruppo, composto da diverse figure professionali, svolgerà un’attività di incontri periodici rivolti a definire gli interventi che si renderanno necessari e all’analisi delle eventuali criticità.*

*La Direzione Strategica dell’Asp di Ragusa ha recepito il programma regionale che ha come obiettivo generale quello di aumentare la prevalenza di bambini allattati con latte materno in modalità esclusiva sino al sesto mese di vita – 180 giorni – e adottato un documento di Politica aziendale con lo scopo di promuovere l’allattamento al seno, attraverso la creazione di una cultura dell’allattamento e con una capillare formazione di tutte le figure professionali che ruotano intorno alla diade madre-bambino nel percorso nascita e nel periodo post-partum. Inoltre, l’Azienda ha incrementato l’adesione e la durata dell’allattamento mediante la realizzazione dei “dieci passi” UNICEF-OMS per un allattamento di successo negli ospedali, e dei “sette passi” UNICEF-OMS per quanto riguarda la promozione dell’allattamento al seno presso i Consultori familiari. *

*Scopo della Politica aziendale è quello di garantire che tutte le mamme che afferiscono ai punti nascita dell’Asp di Ragusa ricevano le informazioni sulla corretta alimentazione infantile, sui benefici del latto materno e sui mancanti benefici dell’alimentazioni con sostituti. Che le mamme siano protette e sostenute nell’avvio e nel mantenimento dell’allattamento al seno e, altresì, aiutate a realizzare in sicurezza l’alimentazione artificiale qualora lo richiedano per imposte circostanze o per scelta dopo adeguata formazione. *

*ll latte materno è l’unico alimento di cui un neonato sano ha bisogno nei primi sei mesi di vita. L’allattamento al seno deve essere una precisa scelta di salute e uno degli interventi da sostenere in area materno-infantile con il miglior rapporto costo/beneficio. Le evidenze scientifiche dimostrano che l’avvio dell’allattamento materno, subito dopo il parto e l’allattamento esclusivo nei primi sei mesi di vita, incidono positivamente sulla salute sia della madre che del bambino, in quanto migliorano i parametri di crescita del neonato, garantiscono un miglior sviluppo neuro comportamentale e prevengono l’insorgenza di patologie acute e croniche.*

*L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l’merican Academy of Pediatrics (AAP), e l’American College of Obstetricians and Ginecologists (ACOG) raccomandano l’allattamento al seno nei primi sei mesi di vita.*

*II Ministero della Salute ha istituito, con il decreto 15 aprile 2008, il Comitato Nazionale Multisettoriale per l’Allattamento Materno; con il programma nazionale “Guadagnare Salute” approvato nel 2007 dal Consiglio dei Ministri, orientato alla correzione dei quattro fattori di rischio modificabili (fumo, alcool, scorretta alimentazione e inattività fisica), ribadisce altresì l’importanza e il sostegno dell’allattamento materno.*

*La Regione Sicilia con il Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018, ha inserito il macro-obiettivo 1- Programma regionale promozione dell’allattamento, adottato con il D.A. n. 351/2016; e con il D.A. n. 597 del 28/03/2017 ha emanato il “Programma Regionale di promozione dell’allattamento al seno”, puntando all’empowerment della madre e più in generale all’’empowerment comunitario finalizzato alla protezione, promozione e sostegno dell’allattamento materno.*

*E’ possibile consultare sul sito dell’Azienda www.asp.rg.it <www.asp.rg.it>*


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria