“UNA CANZONE PUO' CAMBIARE IL MONDO” - Ragusa Oggi

“UNA CANZONE PUO’ CAMBIARE IL MONDO”


Condividi su:


Attualità
4 dicembre 2014 20:51

Buonasera Van, intanto ti ringrazio per aver accettato l’invito a fare questa intervista.

1)      Raccontaci un po’ come sono nati i Vangroup.

In realtà la mia primissima Band si chiamava The Shades poi The Sea e per un brevissimo periodo Vanemir e per finire il nome definitivo divento’ Vangroup.Un po’ giocando sui svariati significati della parola Van che poi alla fine divenne il mio nome. Ormai mi chiamano tutti cosi e se devo essere sincero mi piace e mi piace anche il suono della parola.

2)      Nel 1996 ricevete il vostro primo premio importante alla Festa dell’Unità di Roma Tiburtino. Ci puoi dire di cosa si tratta ?

Con la mia primissima Band suonavo in una sala prova e ci dissero se volevamo partecipare a questo evento,accettammo e ci venne data questo riconoscimento un piccolo cruccio che ho che di quella manifestazione come di altre cose di quel periodo non ho nessuna foto anche perchè dopo aver fatto i nostri 5 brani ce ne andammo e ci dissero il giorno dopo di andare a ritirare il premio.Era il 1996 lo ricordo bene anche perchè fu il mio esordio dal vivo e su un palco

3)      Nel 2004 conoscete Giorgio Brandi, perché si rivela così importante questo incontro ?

Parlare di Giorgio Brandi per chi non lo conosce è veramente un’impresa semplice, ma allo stesso tempo difficile, perchè è una persona semplice che fa della sua semplicità il perno della sua estrema professionalità econoscenza musicale ed artistica. Parafrasando Bono, ti fa vedere colori dove non ce ne sono, per questo e non solo non ringrazierò mai abbastanza il mio amico avvocato Salvatore Tangari per avermelo fatto conoscere e apprezzare. Sarebbe riduttivo pensare a Giorgio come un semplice collaboratore è molto di più è quella persona che ha reso possibile cominciare un viaggio musicale e professionale che speriamo sia il più lungo possibile e che possa darci soddisfazioni comuni, l’ultima aver inciso nel suo studio Sempre tu dove ho duettato con Tiziana Rivale vincitrice del Festival di Sanremo nel 1983.

4)      Nel 2005 giungete alla pre-finale del Festival di Castrocaro con il brano”Variazione Latina”, ci puoi dire come è nata questa canzone ?

Quasi tutte le mie canzoni sono nate di notte,Variazione latina invece nacque alle 9.30 di mattina dell’11 ottobre del 2003 ed è un mistero anche per me,mi misi al piano e tutta la musica e le parole le avevo in testa

5)      Perché Radio Italia e il canale televisivo Sky sono due tappe fondamentali della storia della band ?

Quando il brano Laura è riusci ad arrivare a Radio Italia e la canzone comincio a girare a livello Nazionale cominciarono gli inviti nelle radio e nelle Tv ed arrivai ad avere un programma tutto mio su una radio Romana grazie all’iniziativa del giornalista poi diventato amico Roberto De Angelis.

6)      Nel settembre del 2012 entra un nuovo componente nella band, Sax Desiderio. Parlaci un po’ di lui, che ruolo ricopre all’interno dei Vangroup ?

Sax è mio cugino oltre ad essere il nostro Manager e Produttore esecutivo,lui ha curato il casting e la produzione degli ultimi due videoclip diretti dalla regista Marta Gervasutti entrambi premiati e ha curato la supervisione del brano Sempre Tu insomma in due anni ci siamo presi un bel pò di soddisfazioni anche se diciamo ancora il meglio deve venire e ci sono ancora molte cose da migliorare e costruire.

7)      Ti va di parlare della canzone “Nuvole” ?

Nuvole è una canzone scritta piu di dieci anni fa ma il video e il remix del brano sono dedicati alla memoria della moglie di mio cugino scomparsa tre anni fa, il significato è che non è la morte che divide ma la mancanza d’amore è quella non mancherà mai verso le persone che hanno amato mia cugina e questo legame resterà per sempre

8)      Puoi spiegare ai nostri lettori cos’è “Tra musica e realtà” ?

è la nostra radio web di proprietà mia e di Sax,fatta da tanti professionisti,attori, registi speaker,rubriche varie,Promoter,è la nostra isola felice arrivata da poco ad oltre 33.000 ascolti totali e il filo diretto con le persone che ci scrivono,ci seguono e che vogliono intervenire nella nostra piattaforma libera e indipendente formata da tante forme di arte.

9)      Parliamo ancora una volta di “Variazione Latina”, nel settembre del 2013 decidete di dare una nuova vita a questo brano,ti va di spiegare ai nostri lettori in che modo ?

 Nel 2005 inviai due demo Variazione latina e La Sera (attualmente stiamo facendo il casting per il videoclip per questa canzone) mi dissero che andavano bene entrambi e con Giorgio decidemmo all’epoca di portare questo brano a Castrocaro,mi ricordo una standing ovation all’auditorium di Castrocaro, ma nonostante la bella accoglienza non riuscimmo ad arrivare alla finalissima di Rai Uno,nel corso degli anni mi accorsi di quanto piaceva alla gente, di quanto le persone amavano questa canzone, cosi l’anno scorso decidemmo di farne un video e naturalmente facendo il videoclip confezionammo per questa canzone una nuova versione

10)   Nel febbraio di quest’anno vi siete esibiti al “Palafiori” di Sanremo (dove tra l’altro avete ricevuto anche il premio “Città di Sanremo Arte 2000) in contemporanea alla rassegna canora più famoso d’Italia . Che effetto vi ha fatto cantare nella città- tempio della canzone italiana ?

è stata una bella esperienza stare a Sanremo insieme a tutto lo Staff proprio la settimana del Festival e penso che sia la stessa cosa di stare a Rio la settimana del Carnevale,Variazione latina è stata premiata per la regia di Marta Gervasutti e per il video. Il ricordo migliore è stato quello di stare tutti insieme e condividere tutto insieme

11)   Ho letto recentemente che avete avuto al vostro fianco la cantante Tiziana Rivale. Come si lavora con un’artista di un certo spessore come lei ?

Una canzone puo’ cambiare il mondo…o almeno il mio “mondo”,puo’ cambiare la temperatura della stanza,la mia giornata o il modo di vedere le cose, dipende dalla canzone che scegliamo e comunque una canzone è per sempre. Cambiano le mode,le opinioni ma il significato di una canzone resta per sempre come resterà per sempre questa emozione vissuta insieme a Tiziana Rivale.L’abbiamo conosciuta su Fb l’abbiamo invitata in radio e poi con tutto lo Staff abbiamo cominciato a frequentarci,Sempre tu è la canzone che ha scelto di cantare tra quelle che ho scritto e devo dire che ancora non ci credo l’abbiamo duettata anche in Tv e presto suoneremo live a Roma il 13 Dicembre, la bellezza della persona supera la grandezza del suo essere artista..una persona VERA in tutti i sensi.

Ti ringrazio ancora una volta per avermi concesso questa intervista.

Grazie a te per questa intervista Giuseppe e un caro saluto a tutti i tuoi lettori.

A presto.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria