Un evento culturale alla riscoperta del nostro Inno nazionale


Cosa racconta il nostro inno nazionale ? Come è nato, che significato aveva e ha ancora oggi? Lo scopriremo questo giovedì 5 maggio alle ore 10 al teatro Perracchio con l'iniziativa proposta da Michele D'Andrea dal titolo “L'Inno svelato”

L’iniziativa culturale è organizzata dal Comando Militare Esercito “Sicilia” con la collaborazione del Comune di Ragusa e dell’Ufficio Scolastico Provinciale, è rivolta agli studenti della città e della provincia e vuole, come già accaduto in altre località della penisola, far conoscere agli italiani il proprio Inno, spiegando come va suonato e interpretato.

Michele D’Andrea, già dirigente della Presidenza della Repubblica, è fra i maggiori esperti italiani di cerimoniale e musica risorgimentale, oltre ad essere uno dei più affermati conoscitori del Canto degli Italiani, scritto da Goffredo Mameli e di cui Michele Novaro, nel 1847, ha musicato il testo. 

L’evento “L’inno svelato” vuole testimoniare il coraggio dei giovanissimi volontari che andarono a combattere per la libertà d’Italia, e lo fa attraverso un racconto singolare e coinvolgente, narrando ciò che spesso è tralasciato nei testi di storia.

La pièce teatrale sarà preceduta dall’esibizione degli alunni della classe IV C dell’Istituto Comprensivo “Schininà” di Ragusa, diretti da Giovanni Maggio e Donatella Diquattro, e della classe III A dell’Istituto Comprensivo De Amicis di Comiso, diretti da Francesco Arrabbito e Sonia Muccio. I giovani studenti tradurranno ed interpreteranno l’Inno nazionale nella Lingua dei Segni Italiana ed accompagneranno l’esecuzione del tenore Dario Adamo.

In platea, ad assistere all’evento, 11 classi di altrettanti istituti scolastici aderenti all’iniziativa, oltre che le più alte cariche civili e militari locali. 

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it