Scuola, sen. Mauro: “Il tempo pieno e prolungato per garantire ottima scuola in Sicilia”


«Il tempo pieno e prolungato per garantire non una “buona” ma “un’ottima” scuola in Sicilia».
Così il senatore Giovanni Mauro, segretario alla presidenza del Senato, candidato nella lista di Forza Italia alle elezioni regionali in Sicilia del prossimo 5 novembre.
Per il senatore Mauro, «si tratta di una proposta che produrrebbe due effetti positivi. Innanzitutto, rappresenterebbe un argine alla dispersione scolastica negli istituti di ogni ordine e grado. In secondo luogo, garantirebbe l’impiego di nuovi docenti siciliani che, a causa della riforma renziana, sono “confinati” al Nord del Paese».
Secondo il senatore Mauro, «la Sicilia ha subito maggiormente gli esiti nefasti prodotti dalla legge. Tanto è vero che le esigenze degli studenti e dei loro insegnanti non sono state tenute nella giusta considerazione. Nella provincia di Ragusa, sono numerosi i docenti che sono stati costretti a un trasferimento forzato».
«Dall’entrata in vigore della legge 107 sulla cosiddetta “buona scuola” – sottolinea il senatore Mauro – sono trascorsi appena due anni. Eppure, i disagi causati, sono enormi e derivano anche dalle scriteriate assegnazioni, dalle supplenze e dai trasferimenti dei docenti. Intere famiglie sono state divise per inseguire una certezza lavorativa. Un’ingannevole comunicazione filogovernativa in Sicilia ha prodotto dei risultati drammatici. Un esempio è rappresentato dall’uso scorretto delle graduatorie ad esaurimento, che hanno indotto numerosi docenti a presentare domanda d’assunzione. Ma è arrivato il tempo di porre rimedio a questa ‘truffa nazionale’».
Il senatore Mauro è convinto che, «con l’arrivo di Forza Italia alla guida della Regione Siciliana, l’idea di introdurre il tempo pieno e prolungato in tutte le scuole dell’isola diventerà una concreta azione di governo che arresterà la fuga obbligata dei nostri docenti e garantirà un’istruzione migliore ai nostri studenti».
[image: Immagine incorporata 1]

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it