';

Pacchi solidali alle famiglie bisognose grazie ai giovani di Anci e Coldiretti


Un aiuto agli italiani che soffrono a causa della pandemia. Ancora una volta arriva dal mondo rurale attraverso i pacchi “Filiera Italia” che già nei mesi scorsi la Coldiretti ha distribuito sul territorio nazionale, regionale e anche nelle isole minori. Adesso ci si sta muovendo nuovamente coinvolgendo le nuove generazioni grazie all’accordo tra Coldiretti Giovani Impresa e l’Anci Giovani Sicilia, l’associazione dei Comuni italiani a cui, per questo ambito, fanno capo gli amministratori e i consiglieri comunali più giovani. Sulla scorta di questa collaborazione il coordinamento regionale dell’Anci Giovani ha accolto i doni provenienti dalla Coldiretti per girarli, grazie alla rete capillare dei giovani amministratori, in buona parte delle realtà provinciali in modo da distribuire nelle varie realtà locali.


Per la provincia di Ragusa è stato coinvolto il referente ibleo di Anci Giovani Sicilia, Giovanni Gurrieri, consigliere comunale di Ragusa, che ha avuto modo di confrontarsi con i rappresentanti della Coldiretti Giovani Impresa prima di ricevere i pacchi “Filiera Italia” ridistribuiti tra i Comuni di Ragusa, Modica e Santa Croce Camerina con prodotti della terra destinati alle fasce svantaggiate della popolazione anche grazie al supporto delle associazioni di volontariato, servizi sociali e protezione civile. A Ragusa i pacchi sono stati distribuiti all’associazione Mecca Melchita, mentre a Modica, grazie al coinvolgimento del consigliere comunale Giammarco Covato, i pacchi sono andati alla locale protezione civile, infine a Santa Croce Camerina, dove sono stati coinvolti i consiglieri comunali di Luca Agnello sono andati all’associazione di volontari Astra.

“Una prima collaborazione che sarà presto formalizzata e istituzionalizzata quella tra Anci Giovani Sicilia e Coldiretti Giovani Impresa mediante un protocollo d’intesa – spiega il consigliere comunale di Ragusa, Giovanni Gurrieri – e che ha già portato a questa iniziativa che vede pienamente soddisfatto il coordinamento di Anci Giovani Sicilia e tutti gli amministratori locali che hanno aderito offrendo supporto per una più capillare nuova distribuzione. Ringraziamo in questo caso la Coldiretti di Ragusa e Coldiretti Giovani Impresa che si sono adoperati per far arrivare nella nostra area questi pacchi che contengono al loro interno prodotti agricoli di qualità. E’ un piccolo aiuto che va a persone e famiglie che a causa della pandemia stanno vivendo situazioni economiche difficili pur se siamo in una fase di lentissima ripresa”.


I pacchi solidali sono stati già distribuiti dalla Coldiretti Sicilia lo scorso Natale e poi a Pasqua. Adesso la nuova iniziativa a sostegno delle fasce più deboli. “Poter dare un concreto aiuto alle famiglie in difficoltà è un impegno sociale – spiega Calogero Fasulo direttore della Coldiretti Ragusa e Siracusa – A causa dell'emergenza sanitaria dovuta al covid molte persone stanno vivendo situazioni difficili, sia perché si sono acuite le condizioni di povertà e sia perché in alcuni casi hanno perso il lavoro e sono entrati nella fascia della nuova povertà. Questi pacchi, pieni di specialità agroalimentari sono adesso distribuiti grazie all’impegno dei giovani amministratori di Anci Giovani. Mediante associazioni di volontariato, protezione civile e altri organismi, si stanno in questi giorni consegnado sul territorio, casa per casa, con l’obiettivo di tendere la mano a chi si trova in difficoltà, dando un piccolo aiuto per il fabbisogno familiare anche grazie a prodotti di prima necessità come olio, formaggio, latte”.