Primarie: vince la Chinnici anche in terra iblea (ecco tutti i dati). L’Ars trema, forse Musumeci si dimette


L’Assemblea Regionale Sicilia trema. Nello Musumeci potrebbe decidere di dimettersi prima del tempo con l’obiettivo di unificare le elezioni Regionali, attualmente previste per inizio novembre, con la data delle elezioni Nazionali di fine settembre. Significherebbe sorprendere tutti e ridurre i tempi della campagna elettorale già in corso. Ma andiamo in ordine. Ieri si è votato per le primarie del campo Progressista ovvero centrosinistra e movimento 5 stelle.

 
 Sebbene le previsioni davano in netto vantaggio Claudio Fava, ha vinto alla fine Caterina Chinnici. Certamente la rottura a livello nazionale tra 5 Stelle e Pd non aiuta ma tutti dicono, nonostante le chiare dichiarazioni di Letta, che si darà spazio all’autonomia dei territori e che dunque non dovrebbe cambiar molto per questo schieramento. Si vedrà. Intanto registriamo la dichiarazione dell’on. Nello Dipasquale (PD) e quella dell’on. Stefania Campo del Movimento 5 Stelle e a seguire vi diamo i numeri dei voti delle primarie, per ciascun Comune ibleo. A seguire troverete le dichiarazioni del presidente Nello Musumeci sulle possibili sue dimissioni anticipate.

Primarie, parla l’on. Nello Dipasquale
“L’on. Caterina Chinnici ha vinto le primarie di campo progressista e sarà quindi il candidato di coalizione che concorrerà alla carica di Presidente della Regione Siciliana. È un risultato che scaturisce dalla forza della candidatura dell’on. Chinnici e dall’organizzazione capillare del Partito Democratico siciliano che è riuscito a farsi valere anche su un terreno nuovo, quello del voto online, sul quale non si era mai confrontato. Tutti insieme, adesso, abbiamo l’opportunità di portare il cambiamento nella nostra isola. Da domani torneremo a lavorare per sostenere l’on. Chinnici fino a Palazzo d’Orleans per un nuovo corso della storia di Sicilia”. Così l’on. Nello Dipasquale, parlamentare regionale del Partito Democratico, commenta a caldo i risultati delle Presidenziali 22, primarie del campo progressista in sicilia, che hanno visto le candidature dell’on. Claudio Fava, della sen. Barbara Floridia e, infine, del parlamentare europeo on. Caterina Chinnici che ha vinto con il 44,77% e 14552 voti su 32505 votanti.

Primarie, parla l’on. Stefania Campo
“10.317 grazie a tutti i sostenitori siciliani della nostra Barbara Floridia. Un grazie affettuoso a Barbara Floridia per averci creduto, per aver lottato insieme a noi con la competenza, la tenacia e il sorriso. Grazie a Nuccio Di Paola, che in poche settimane è riuscito in Sicilia a riaccendere i motori organizzativi della macchina del Movimento 5 Stelle. Un grazie a Giuseppe Conte per la determinazione che sta dimostrando nel tracciare il nuovo corso. Ma soprattutto un grande ringraziamento ai sostenitori 5 Stelle della provincia di Ragusa che non ci hanno fatto mai mancare la loro vicinanza personale durante queste Presidenziali22. È stata una corsa intensa e una sfida corretta, a tratti anche animata, e non abbiamo nulla da rimproverarci. Le vicende politiche, soprattutto nazionali, si sono accavallate allo svolgimento di queste primarie siciliane e chiaramente non ci hanno agevolato per nulla. Resta quindi la soddisfazione di averci messo tutto l’impegno possibile e di aver ricevuto tanto spontaneo e genuino consenso. Noi ripartiamo da questa solida base.

Ecco nel dettaglio i voti Comune per Comune in provincia di Ragusa per quanto riguarda i voti online e gazebo 

RAGUSA
Chinnici 424
Floridia 282
Fava 148

ISPICA
Chinnici 111
Floridia  15
Fava 31

COMISO
Chinnici 123
Floridia 23
Fava 79

POZZALLO
Chinnici 52
Floridia 64
Fava 103

GIARRATANA
Chinnici 52
Floridia 2
Fava  2

SCICLI
Chinnici 52
Floridia 30
Fava 97

VITTORIA
Chinnici 108
Floridia 95
Fava 44

ACATE
Chinnici 13
Floridia 77
Fava 5

SANTA CROCE CAMERINA
Chinnici 47
Floridia 9
Fava  15

MODICA
Chinnici 121
Floridia 58
Fava 201

CHIARAMONTE GULFI
Chinnici 47
Floridia 27
Fava 5

MONTEROSSO
Chinnici 11
Floridia 18
Fava 2

LE POSSIBILI DIMISSIONI ANTICIPATE DI MUSUMECI 
Ed intanto, il presidente della Regione, Nello Musumeci, potrebbe dimettersi prima del tempo. Ne sta già parlando in coalizione. “Leggo in questi giorni notizie di mie valutazioni circa la possibilità di anticipare la data delle elezioni regionali e farla coincidere con quella delle politiche. Voglio precisare che la scelta dell’eventuale accorpamento sarà da me adottata, in assoluta autonomia, solo dopo avere ascoltato i vertici di tutti i partiti della coalizione del mio governo. Cosa che conto di fare già nelle prossime ore”: E l’Ars adesso si trema davvero.

 
 
Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it