LA SCUOLA COME ARMA CONTRO LA VIOLENZA TRA I GIOVANI - Ragusa Oggi

LA SCUOLA COME ARMA CONTRO LA VIOLENZA TRA I GIOVANI


Condividi su:


LA SCUOLA COME ARMA CONTRO LA VIOLENZA TRA I GIOVANI
Cultura
5 febbraio 2011 17:19

Lunedì presso il Provveditorato Agli Studi di Ragusa alle ore 11,30 verrà sottoscritto un protocollo d’intesa tra la CISL, Il Provveditorato agli Studi, la Questura, la Provincia Regionale di Ragusa e il Centro Antiviolenza su un progetto dal titolo: “L’IMPORTANZA DELLA SCUOLA PER UNA CULTURA CONTRO LA VIOLENZA GIOVANILE”. “Il progetto, dichiara Cettina Raniolo – Coordinatrice Donne UST CISL di Ragusa- ha lo scopo di incoraggiare una riflessione tra gli alunni delle ultime classi delle scuole medie superiori, gli insegnanti ed i genitori, attraverso momenti seminariali che si svolgeranno nei comuni della provincia di Ragusa, sul fenomeno della violenza giovanile, affinché, la cultura del confronto, del dialogo, della tolleranza, sconfigga la cultura della violenza e della sopraffazione, soprattutto tra le nuove generazioni che costituiscono la classe dirigente del domani”. “Attraverso questi incontri, Afferma Antonio Palermo – Segretario Generale della CISL Scuola di Ragusa – intendiamo essere vicini nel loro gravoso compito, ai colleghi insegnanti, fornendo spunti di riflessione con gli alunni, per un migliore dialogo con gli utenti principali della scuola: gli alunni, per svolgere al meglio il loro compito”. Il progetto, che vedrà impegnati sul territorio i sottoscrittori del progetto in diversi momenti seminariali in provincia, già a partire dal mese di Marzo, vedrà la sua fase conclusiva a maggio con un convegno durante il quale verrà consegnata una borsa di studio da assegnare al migliore elaborato presentato dagli alunni delle ultime classi della scuola media superiore della provincia che verrà messa a disposizione dalla CISL di Ragusa.

 


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria