"Civetterie" in mostra da Toni Pellegrino Catania - Ragusa Oggi

“Civetterie” in mostra da Toni Pellegrino Catania


Condividi su:


“Civetterie” in mostra da Toni Pellegrino Catania
Cultura
14 maggio 2019 9:11

“Lo sguardo è la grande arma della civetteria virtuosa, si può dire tutto con uno sguardo, e tuttavia uno sguardo può sempre esser negato.”

Così scriveva Stendhal ed il pensiero dello scrittore francese si incarna oggi nel nuovo progetto artistico di Graziella Paolini Parlagreco, che sarà presentato mercoledì 22 da TONIPELLEGRINO Catania, alle ore 19.

L’immagine cardine del progetto è una donna che, indossando un cappello con veletta, guarda dritto di fronte a sé con sguardo tanto ammaliante quanto enigmatico.

“Civetterie” è un viaggio introspettivo attraverso le infinite sfumature della figura femminile. Una preziosa indagine condotta ora con delicato lirismo, ora con poetica sensualità, che si snoda tra momenti di vita reale e visioni oniriche.

La mostra segue un percorso visivo e narrativo lungo la linea delle emozioni più intime. Diversi i simboli ricorrenti che legano tra loro le opere e guidano l’osservatore lungo questo cammino.

Alle figure femminili si accostano nature morte e qualche scorcio paesaggistico, ma resta comunque la donna – con i suoi misteri, la sua forza e le sue fragilità – il perno centrale della mostra.

I quadri di “Civetterie” appartengono alla produzione più recente dell’artista. Molte opere, infatti, saranno esposte per la prima volta.

Affascinata dalla ricerca e dal dettaglio, Graziella Paolini Parlagreco è un’artista completa che in carriera ha esplorato diversi linguaggi e diverse tecniche.

Di sangue metà piemontese e metà siciliano, nelle sue opere alterna l’essenzialità e la purezza delle linee rarefatte del Nord, con la pienezza delle forme e dei colori del Sud.

Non solo pittrice, ma anche poetessa – ha pubblicato le raccolte di poesie “Non esiste ma ricordalo”, “Carissimi tutti” e “Se il sole sorride” – da molti anni è iscritta all’Albo degli incisori di Vigonza ed è socia dell’ALI – Associazione Liberi Incisori di Bologna.

La mostra sarà visitabile fino a sabato 22 giugno, nei giorni e negli orari di apertura del salone: da martedì a sabato dalle 9 alle 19, giovedì fino alle 21.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria