A PARMA PER SOGNARE - Ragusa Oggi

A PARMA PER SOGNARE


Condividi su:


A PARMA PER SOGNARE
Sport
9 novembre 2013 0:45

Non sono mancati gli eventi e le buone notizie per la Passalacqua spedizioni, dopo il successo netto sulla Caripsezia, in attesa dell’importante appuntamento di Parma che potrebbe sancire, anche numericamente, l’attuale superiorità delle ragazze di Molino nella massima serie di basket femminile.

L’inizio della settimana aveva portato la gradita notizia sulle condizioni di Paola Mauriello, capitano della squadra, che aveva subito l’intervento in artroscopia al menisco, operata al “Multimedica” di Milano dal professor Franco Carnelli. Tempi di recupero intorno a due tre mesi, il capitano della Passalacqua spedizioni potrebbe, quindi, tornare pienamente disponibile per la seconda parte del campionato.

E’ stato annunciato, per sopperire alla assenza forzata della Mauriello, l’ingaggio dell’ala italiana, 32enne Nnena Abiola Wabara. Nativa di Parma, 183 centimetri, cresciuta nelle giovanile della città natale, la nuova giocatrice biancoverde si trova attualmente negli Stati Uniti e sarà a Ragusa entro la fine del mese.

Lo scorso anno, con la maglia della Goldbet Taranto, in serie A1, Wabara ha giocato una media di 14 minuti a partita, con 3 punti di media ed altrettanti rimbalzi. Precedentemente aveva militato tra le fila del Cus Cagliari e del Bracco Geas S.S. Giovanni, sempre nella massima serie italiana ed ha collezionato diverse presenze negli ultimi anni nella nazionale maggiore.

“Si tratta di una giocatrice di grande esperienza – ha commentato il presidente Gianstefano Passalacqua – che, in assenza di capitan Paola Mauriello, tornerà assai utile a coach Nino Molino per garantire le giuste rotazioni e per dare modo alla squadra di allenarsi a ranghi completi durante la settimana”.

Coach Nino Molino aggiunge che la giocatrice era stata contattata anche l’anno scorso e che “questa è la dimostrazione che riteniamo Wabara un elemento sicuramente valido e al tempo stesso utile a portare a vanti il nostri percorso di crescita. Chiaramente – prosegue – il pensiero di sostituire Paola Mauriello non ci fa star bene, ma siamo costretti per necessità a fare questo tipo di intervento. Ha caratteristiche diverse rispetto a Mauriello ma sono quelle giuste per quanto riguarda il ruolo: può giocare sia ala piccola che ala forte, e ci potrà garantire atleticità e fisicità come ha sempre fatto in tutte le squadre in cui ha militato”.

In settimana è stato presentato il progetto di collaborazione della società con il Centro Risvegli.

La Passalacqua darà il via ad un progetto per la raccolta di fondi da destinare alle esigenze dell’Associazione che si occupa dell’assistenza di pazienti in stato vegetativo. Si cercherà di integrare i posti per l’assistenza attualmente accolti presso la struttura che opera all’interno della struttura ASP di piazza Igea a Ragusa, presso l’ospedale G.B. Odierna.

Gli occhi dei tifosi sono puntati sulla partita di domenica che vedrà opposte le aquile ragusane alla colleghe della Lavezzini Parma, reduce dal netto e meritato successo a Chieti.

Le parmensi, allenate da Francesco Iurlaro hanno avuto vita facile nella cittadina marchigiana: Macaulay e compagne sono andate sul velluto, con la Harmon e la Thomas che hanno spadroneggiato.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria