120° anniversario dell’alluvione del 26 settembre 1902 a Modica: mostre e convegni, fitto programma di interventi


Il 26 settembre 1902 rappresenta per la città di Modica una data importante che ricorda uno dei più drammatici eventi accaduti nella sua storia. Le piogge che avevano funestato il territorio nei giorni e nelle settimane precedenti invasero, attraverso i tre torrenti principali che poi confluivano in quello maggiore detto appunto “Modicano”, la città bassa portando distruzione e morte come mai avvenuto nel passato. I danni materiali furono colossali con l’attuale centro storico completamente distrutto e con più di 100 persone perite durante il disastro.

Questa ricorrenza peraltro cade a ridosso di un evento calamitoso analogo occorso proprio pochi giorni fa nelle Marche e che riporta ogni modicano psicologicamente agli eventi che i rispettivi ormai bisnonni ebbero a sperimentare sulla propria pelle quella fatidica notte, ma soprattutto per alcuni, gli abitanti del quartiere Catena, alla giornata tremenda del 23 gennaio del 2017, quando una bomba d’acqua mise in pericolo parte del quartiere e dei rispettivi abitanti.

Pertanto, quest’anno, a maggior ragione, La Società Modicana per la Storia Patria, il Centro Studi Placido Carrafa, la Fondazione Giovan Pietro Grimaldi e l’Opera Pia Michele Grimaldi, unitamente alla Parrocchia Collegiata di Santa Maria desiderano commemorare adeguatamente l’evento in tutte le sue componenti, oltre quelle narrative dell’evento in se stesso, anche in quello della ricostruzione e della solidarietà collettiva, locale e nazionale.

Nei giorni di Sabato 24, a partire dalle ore 17.00, e Lunedì 26 Settembre, a partire dalle ore 18.30, sono previsti presso la Fondazione Giovan Pietro Grimaldi a Modica due convegni in cui saranno esposti interventi riguardanti i diversi aspetti del disastro e i contributi alla ricostruzione. Inoltre, sempre presso la fondazione Grimaldi sarà allestita una mostra, con documenti autentici, incentrata anche sull’eco nazionale e internazionale che l’evento ebbe e realizzata grazie alla sponsorizzazione di Effeci group, Lo Magno Arte Contemporanea e Le Magnolie Hotel.

La mostra, sempre presso la Fondazione G. P. Grimaldi, sarà aperta dalle 18.30 alle 20.00 di sabato 24 c.m., dalle 17.00 alle 20.00 di domenica 25 e dalle 17.00 alle 20.00 di lunedì 26. L’ingresso è gratuito.

La commemorazione gode del Patrocinio morale della Regione Siciliana – Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana e del Libero Consorzio Comunale già Provincia Regionale di Ragusa.

La raccolta di tutti gli interventi sarà collezionata in un volume che vedrà la realizzazione nei prossimi mesi e che sarà a disposizione del pubblico, degli archivi storici territoriali e delle biblioteche siciliane e nazionali.

Per informazioni è possibile scrivere alla Società Modicana per la Storia patria attraverso l’email societamodicanasp@gmail.com o visitando la pagina facebook.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it