Gli architetti iblei aprono i loro studi. Nel fine settimana "Open!" - Ragusa Oggi

Gli architetti iblei aprono i loro studi. Nel fine settimana “Open!”


Condividi su:


Gli architetti iblei aprono i loro studi. Nel fine settimana “Open!”
Cultura
15 maggio 2018 12:18

Il 18 e il 19 maggio prossimi, in provincia di Ragusa, torna “Open! Studi Aperti”, iniziativa organizzata dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e dall’Ordine degli architetti di P.P.C. di Ragusa che vedrà coinvolti gli studi di architettura che saranno aperti, in contemporanea, ai cittadini.
In tutta Italia verranno organizzati eventi, performance, dibattiti e presentazioni – un vera e propria manifestazione di architettura diffusa sul territorio italiano – per avvicinare il cittadino all’architetto e farne conoscere l’importanza quale figura fondamentale della vita quotidiana del singolo e delle comunità, come operatore di tutela e di valorizzazione del paesaggio, dei territori, del patrimonio artistico e culturale.
Collegandosi al sito www.studiaperti.com sarà possibile cercare gli eventi con i relativi orari e la localizzazione.
L’Ordine degli Architetti P.P.C. di Ragusa sarà presente con 22 studi di architettura, di cui venti distribuiti in eventi collettivi presso Palazzo Zacco a Ragusa e Santa Maria del Gesù a Modica.
Gli studi Esarchitetti e DaaaHaus apriranno le loro sedi rispettivamente in Via Cairoli n. 29 e Viale Europa n. 163 a Ragusa, ZEROZERO Architecture Workshop aprirà in C.so Umberto n. 49 a Modica.
Dieci studi, in collaborazione con la Fondazione Arch, l’Associazione Aurea Phoenix e il patrocinio del Comune di Ragusa, saranno presenti a Ragusa al primo piano di Palazzo Zacco (via San Vito n. 158), gli Architetti incontreranno i cittadini e mostreranno le attività svolte esponendo i loro progetti accanto alle opere della collezione permanente dello scultore Carmelo Cappello e ai dipinti della mostra temporanea di Franco Fratantonio.
Il programma di Palazzo Zacco prevede degli eventi paralleli curati da Andrea Guastella. In concomitanza alle esposizioni degli Architetti, il 18 Maggio alle ore 18:00 si svolgerà: Atemporale, colloquio con Franco Fratantonio. Il 19 Maggio alle ore 18:00 l’incontro dal titolo Paesaggio ibleo tra arte, tutela e valorizzazione.
All’evento di Palazzo Zacco parteciperanno: AinP Studio Gabriele La Rosa Architetto, BB architettura del paesaggio, DFG Architetti, Giovanni Gatto Architetto, Salvatore Scollo Architetto, Sandro Leggio Architetto, Studio Arestia Nicastro, Studio di progettazione Puglisi, TWO ARCHITECTS by Alessandro Battaglia_Salvatore Meli, ZEROZERO Architecture Workshop.
Altri dieci studi, in collaborazione con la Fondazione Arch, l’Associazione Culturale LAP/CoCA, il patrocinio del Comune di Modica e il supporto economico di “CERAMICHE ESAGONO” e DI GREGORIO LEGNO”, saranno presenti a Santa Maria del Gesù a Modica, dove i fruitori della mostra, ad esclusione dei gruppi, potranno godere gratuitamente della visita della Chiesa e del monumentale Chiostro.
All’evento di Santa Maria del Gesù parteciperanno: Architetto Fabio Bruno, Architetto Antonino Cannata, LABORA, Laboratorio di architettura, Studio Maiorana, OFF|line Officine di Architettura, Architetto Fortunato Pompei, Studio Spadaro, Studio Architettura Stornello, Architetto Francesca Timperanza, ZEROZERO Architecture Workshop.

Il presidente dell’Ordine degli architetti della provincia di Ragusa si ritiene soddisfatto per la massiva partecipazione e dichiara:
*“**Tale evento **rappresenta per gli architetti l’occasione per mostrare alla cittadinanza-società civile il ruolo dell’architetto, consentendole di entrare nel “laboratorio” architettonico dei professionisti e vedere come nascono i progetti che, di certo incideranno nella qualità della vita di ciascuno di noi.*
*Nella provincia di Ragusa l’evento è stato particolarmente partecipato vedendo coinvolti anche delle associazioni che cureranno, nell’ambito della manifestazione degli eventi collaterali.*
*Ad oggi risultano registrati all’evento un totale di ventidue studi raggruppati in parte all’interno di palazzo Zacco a Ragusa, in parte presso **Santa Maria del Gesù a Modica** ed in parte presso le rispettive sedi; considerato che la registrazione per la partecipazione è aperta fino giovedì 17 p.v. non si esclude l’apertura di altri studi sul tutto il territorio provinciale”. *


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria