Cannoli per l'aeroporto di Comiso. Musumeci li mangia con gusto mentre arrivano due offerte per nuove rotte - Ragusa Oggi

Cannoli per l’aeroporto di Comiso. Musumeci li mangia con gusto mentre arrivano due offerte per nuove rotte


Condividi su:


Cannoli per l’aeroporto di Comiso. Musumeci li mangia con gusto mentre arrivano due offerte per nuove rotte
Economia
9 ottobre 2018 16:27

Non si conosce ancora bene il futuro dell’aeroporto di Comiso, che resta al momento nebuloso, ma a Comiso il presidente Nello Musumeci oggi mangia cannoli e festeggia l’apertura della bretella di collegamento tra lo scalo e la strada 514, quella che, forse un giorno, sarà il tracciato del raddoppio della Ragusa – Catania. In attesa di eventi migliori, la Camera di Commercio del Sud Est propone la ricapitalizzazione della società di gestione dell’aeroporto mentre sono due le offerte che sono giunte allo scadere del bando per nuove rotte aeree.
Alla stazione appaltante CUC Trinacria sono giunte alcune offerte per i bandi di promozione turistica della Sicilia Occidentale ed Orientale, le compagnie aeree Alitalia e Blu Air per quanto riguarda la Sicilia Occidentale (aeroporto di Trapani Birgi), mentre Eurowings e Blu Air per la Sicilia Orientale (aeroporto di Comiso). Ancora nessuna notizia per quali lotti queste compagnie aeree hanno presentato le loro offerte.
Intanto la Camera di Commercio del Sud Est ha annunciato l’intenzione di ricapitalizzare la Soaco, la società di gestione dell’aeroporto comisano.
La giunta della Camera di Commercio di Catania, Ragusa e Siracusa «dopo analisi della situazione attuale e delle prospettive di futuro sviluppo, all’unanimità ha manifestato la ferma volontà di operare affinché si possa, quanto più rapidamente possibile, procedere alla ricapitalizzazione della Soaco Spa», la società che gestisce l’aeroporto di Comiso (Ragusa). La giunta si è riunita il 24 settembre scorso «per esaminare la situazione di difficoltà» della Soaco e nel corso della riunione sono state ascoltate le relazioni dell’Ad Nico Torrisi, della Sac spa e dell’Ad della Soaco Giorgio Cappello.
*«La predisposizione del nuovo piano* industriale, alla luce dei recenti interventi della Regione siciliana – afferma la giunta della Camera di Commercio di Catania, Ragusa e Siracusa – apre la via ad una concreta attività di rilancio di cui la ricapitalizzazione della società diviene una logica e necessaria conclusione». «La Camera di Commercio del Sud Est continuerà su questa linea, augurandosi che la stessa volontà possa giungere da tutti gli altri soggetti chiamati ad essere protagonisti per la difesa di una infrastruttura che è certamente strategica per il territorio».


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria