RAGUSA: “PER LA SANITÀ OCCORRE UNA SVOLTA IMMEDIATA” - Ragusa Oggi

RAGUSA: “PER LA SANITÀ OCCORRE UNA SVOLTA IMMEDIATA”


Condividi su:


RAGUSA: “PER LA SANITÀ OCCORRE UNA SVOLTA IMMEDIATA”
Sanità
29 giugno 2011 13:47

Il problema sanità è una di quelle questioni che merita di essere affrontata sempre con grande attenzione. É necessario tener presente che l’offerta garantita ai cittadini sia adeguata per allontanare lo spettro della mala sanità. Eppure spesso le verifiche fatte e le continue lamentele della popolazione lasciano intuire che nulla è cambiato e che, anche in Provincia di Ragusa, il problema esiste ed è reale.

A mostrarsi preoccupato per l’abbassamento dell’offerta sanitaria è l’On. Orazio Ragusa: “È arrivato il momento di affrontare la questione della sanità in provincia di Ragusa , aprendo una interlocuzione diretta con l’assessore regionale On. Massimo Russo”.

Già in passato l’On. Ragusa aveva posto l’accento sulla carenza di posti letto e sull’impossibilità di attuare l’istituzione di punti assistenziali come la lungodegenza e la riabilitazione o i PTA ed i PTE. Nonostante l’allarme lanciato nulla è stato fatto per compiere una sostanziale svolta sul piano sanitario. “Non si contano più le quotidiane lamentele da parte di sindacati , cittadini , operatori e dipendenti nell’individuare le carenze di una gestione che appare deficitaria rispetto alle istanze ed alla funzionalità richiesta sia nel settore ospedaliero che in quello territoriale” ha rilanciato Ragusa.

E allora anche se la questione era già stata affrontata in passato adesso occorre mobilitarsi di nuovo perché i problemi sembrano crescere a vista d’occhio. Ad esempio a partire dal 1° luglio potrebbe non  essere garantita la guardia interdivisionale all’Ospedale Maggiore di Modica per la mancata sostituzione di un nefrologo. E poi se da una parte non si possono garantire le ferie al personale infermieristico per mancanza di personale dall’altra però non si procede neanche a nuove assunzioni.

Un cambiamento quindi è necessario e se ne fa promotore l’On Ragusa avanzando il problema alla Regione: “Aprirò immediatamente un confronto a livello regionale con funzionari e con l’assessore facendomi carico dei dati tecnici e numerici che dimostrano come nell’assistenza sanitaria in provincia di Ragusa occorre una svolta immediata ed idonea”.

 


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria