LA FESTA DI SAN GIUSEPPE ANCHE NELLE FOTO A SANTA CROCE CAMERINA


Fede, tradizione e un pizzico di profano nelle foto di Gianni Giacchi, Giovanni Tidona, detto il Boliviane e Silvio Rizzo esposte nella biblioteca comunale di Santa Croce Camerina.

Nelle sue foto Gianni Giacchi  (collaboratore del nostro giornale) ha voluto riportare momenti della festa. Colore, con i venditori di palloncini, fede con una foto sovraesposta, come si dice in gergo, che mette in risalto le braccia con il candore delle tuniche bianche degli alzatori del Santo. Passione nella foto del maestro Barone mentre dirige la banda musicale, che  Barone sembra esplodere insieme alla sua musica. Non poteva mancare il profano, con la presentazione del fungo di carrubo da parte di un acquirente, durante la famosa asta in piazza.

Ha voluto rendere omaggio ad un caro amico, Salvo Cavaleri, nell’unica foto a colori della sua esposizione, Giovanni Tidona, che ha scelto solo foto in bianco e nero.

Rappresentano la fede ma anche la tradizione della sua famiglia. La moglie e la suocera che ricamano il pane con il “pettine”, che posano il telo bianco sulla tavola, primo passo che porta al’’imbanditura della classica Cena.

Il passaggio della Sacra Famiglia, il momento del lavaggio delle mani con acqua e vino.

In queste foto e in quelle di Silvio Rizzo, è raccolta tutta la tradizione e la fede non solo di chi le foto le ha scattate ma di tutto il paese.

Foto antiche che racchiudono le radici di tutti.

 

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it