Inverno alla ribalta, freddo e maltempo in arrivo tra S.Silvestro e Capodanno - Ragusa Oggi

Inverno alla ribalta, freddo e maltempo in arrivo tra S.Silvestro e Capodanno


Condividi su:


Inverno alla ribalta, freddo e maltempo in arrivo tra S.Silvestro e Capodanno
Attualità
30 dicembre 2018 19:24

Negli ultimi giorni la Sicilia è stata interessata da una persistente fase stabile e asciutta grazie alla presenza dell’anticiclone delle Azzorre che, con la sua parte più orientale, è riuscita ad abbracciare anche la nostra isola. I cieli in parte sereni e la mancanza di ventilazione persistente hanno favorito ripetute inversioni termiche notturne con freddo specie durante le prime luci dell’alba con gelate diffuse. La stabilità atmosferica sopracitata si è interrotta definitamente già durante la giornata odierna, a causa del passaggio della coda di una perturbazione nord-atlantica in scivolamento verso i Balcani che favorirà condizioni di rinnovata instabilità sulla nostra isola sino alla prima parte di lunedì.

PREVISIONI PER I PROSSIMI GIORNI:

Lunedì 31 dicembre (S.Silvestro): durante la nottata rovesci e temporali sparsi lungo la fascia tirrenica, specie sul messinese con possibili grandinate. Quota neve attorno ai 1100/1200 metri. Altrove cielo irregolamente nuvoloso con qualche fenomeno possibile fra settore occidentale ed il versante ionico. Tra mattina e pomeriggio ancora nuvolosità sparsa sul nord Sicilia con qualche isolato fenomeno. Entro la serata nuovo peggioramento in arrivo sul comparto settentrionale con piogge e temporali sparsi tra trapanese, palermitano e specialmente messinese. Possibili grandinate con quota neve in calo fin sui  900/800 metri sul comparto orientale. Freddo con temperature in calo. Venti moderati-forti di tramontana in rinforzo, specie dalla serata. Mari generalmente mossi con moto ondoso in aumento sino ad agitato per quanto concerne il Tirreno durante la serata.

Martedì 1 gennaio (Capodanno): in nottata fenomeni sparsi lungo il comparto centro-settentrionale ed orientale isolano con locali temporali tavolta anche grandigeni (specie sull’area dello Stretto). Quota neve in calo fin sui 600 metri tra Peloritani e comprensorio etneo settentrionale, generalmente al di sopra dei 7-800 metri sulle province centro-occidentali. Qualche spolverata possibile anche sui Monti Erei alla stessa quota. Durante il mattino ancora tempo variabile sul nord dell’isola con residue precipitazioni (moderato stau tra Madonie e Nebrodi). Cielo da poco ad irregolarmente nuvoloso altrove. Dal pomeriggio tempo asciutto su tutto il territorio. Freddo con temperature stazionarie o in lieve calo. Ancora venti generalmente moderati o sostenuti da nord su buona parte dell’isola. Mari generalmente mossi o agitati specie i bacini settentrionali ed occidentali, moto ondoso in diminuzione dal pomeriggio.

Mercoledì 2 gennaio: al mattino cielo da poco o parzialmente nuvoloso du tutta la regione. Dal pomeriggio aumento della nuvolosità a partire dalle province occidentali e settentrionali confenomeni deboli-moderati in arrivo entro la serata tra trapanese, palermitano, messinese e comparto meridionale siculo. Temperature minime in generale calo con freddo specie al mattino, massime in leggero rialzo. Venti generalmente deboli dai quadranti occidentali o nord-occidentali. Mari generalmente poco mossi, tendenti a molto mossi o agitati i bacini occidentali e settentrionali entro fine giornata.

 

Articolo di: Davide Pitarresi

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria