LA TURCHIA OSPITERA’ LA PROSSIMA EDIZIONE “FIERA INTERNAZIONALE DELL’ ORTICOLTURA 2016” - Ragusa Oggi

LA TURCHIA OSPITERA’ LA PROSSIMA EDIZIONE “FIERA INTERNAZIONALE DELL’ ORTICOLTURA 2016”


Condividi su:


LA TURCHIA  OSPITERA’ LA PROSSIMA EDIZIONE  “FIERA INTERNAZIONALE  DELL’ ORTICOLTURA 2016”
Attualità
1 marzo 2014 21:03

Una  commissione turca, capeggiata da Sn Selami  GULAY, Segretario Generale della EXPO 2016 di Antalya e da diversi  altri  qualificati esponenti  dell’organizzazione, ingegneri paesaggistici ,  agronomi ,  docenti universitari  e del titolare della società  turca  “Musavir” che si è aggiudicata la gara di appalto per l’arredo floreale della  fiera, sono arrivati a Catania giorno 28  u.s.  per visitare l’ormai ben nota  azienda  vivaistica PIANTE  FARO,  che ha sede nella frazione di Carrubba, nell’interland Catanese. La delegazione  composto da  8 persone  ha avuto cosi modo di  visitare  l’imponente parco detenuto dall’azienda  sicilian, fiore all’occhiello della floricultura siciliana ed Italiana  che proprio  quest’anno compie i suoi 50 anni di attività. L’azienda  FARO  già da anni  esporta i suoi prodotti in tutto il mondo e,  la Turchia, gia da diversi anni,  rappresenta  uno dei suoi principali mercati.  Cosi come ha confermato   Mario FARO responsabile dell’ azienda catanese, “  è un grande onore per la mia  azienda  arredare al fianco di altre note  aziende turche il parco floreale  di questa importante manifestazione. Questo testimonia e premia  il prestigio ed il ruolo  che la nostra azienda ricopre nel mondo”-   I membri della commissione turca  hanno  cosi  avuto la possibilità di constatare ed ammirare  l’immensa  varietà di bellissime piante che la ditta  FARO  coltiva e distribuisce, usando  delle speciali tecnologie per migliorarne la specie,  anche grazie  all’ habitat naturale che  il territorio garantisce.  L’incaricato del nostro giornale, invitato per l’occasione dal Console Generale di Turchia in Sicilia, Domenico Romeo,  che ha dato il suo benvenuto in Sicilia alla delegazione turca , ha avuto  il piacere di  intervistare  il  responsabile  turco  allo scopo di apprendere  maggiori informazioni  su questo prestigioso evento,  che si svolgerà  in Turchia nel 2016. Cosi come  ha riferito il Sn Selami GULAY,  “ Essendo la Turchia una delle maggiori strategiche  nazioni al mondo per la sua  geopolitica posizione, essa   è il punto d’incontro tra  l’Asia, Europa ed Africa. La Turchia  è probabilmente la sola  Nazione di congiunzione tra la civilizzazione  dell’oriente con l’occidente  ed è ritenuta la culla della civilizzazione. La regione  di Antalya  è la regione più importante  che attrae   turismo non solo della Turchia ma anche dal resto del mondo  grazie  alle bellezze del suo patrimonio, architettonico , naturalistico e paesaggistico.  Antalya, città  dove il mare,  il sole , la natura e la storia  s’incontrano è da tempo considerata come la più importante località del mar Mediterraneo. Il mega evento che si svolgerà  in Turchia della Expo 2016, quale Fiera Internazionale dell’ Orticultura ha come  motto “ A Green life for future generations” ed ha come tema  “Flowers and Children”, sarà il maggiore evento  che sarà ospitato in Turchia. L’evento avrà la durata di 6 mesi a decorrere dal 23 Aprile al 30 Ottobre  2016, e vedrà la partecipazioni di oltre  100 nazioni e di 30  organizzazioni internazionali. Sono previsti oltre 8 milioni di visitatori. Gli scopi di questo importante evento sono:
-Determinare le questioni ambientali nazionali e internazionali e portare avanti proposte per le soluzioni                     
-Accrescere  la coscienza ambientale delle future generazioni
-Sottolineare l’importanza dell’agricoltura ecologica e biologica
– Contribuire alle soluzioni del riscaldamento globale     
– Lasciare un mondo migliore alle prossime generazioni 
– Discutere le questioni relative allo sviluppo delle generazioni sane e studiare i modi ed i mezzi per ottenerlo
– Evidenziare l’importanza delle fonti energetiche rinnovabili contro il rischio del  riscaldamento globale                    
 – Organizzare incontri internazionali e conferenze per i bambini ed i giovani
– Evidenziare la ricchezza delle piante endemiche della Turchia e della regione mediterranea                                         
-Condividere la  ricchezza della orticultura  della Turchia con i Paesi del mondo e di sostenere lo sviluppo dell’orticultura di altri Paesi                                  
– Costruire un museo permanete  dell’ agricoltura  e dell’ambiente
L’expo 2016 di Antalya intende lasciare un’eredità basata sulla ricerca accademica e sugli studi che saranno  effettuati per tutta la sua durata. A tale scopo l’area di Expo 2016 di  Antalya resterà  aperta ai visitatori dopo l’evento  contribuendo alla sviluppo della regione e del turismo nazionale ed internazionale
L’expo 2016 di Antalya si  sviluppa su una area di 112 ettari aii confini della regione dell’Aksu al 17mo kilometro  della autostrada  Antalya – Alanya
Il Segretario Generale  lasciando in serata la Sicilia alla volta di Roma, dopo un breve scambio di doni, ha voluto porgere  il suo ringraziamento, altre che al management dell’Azienda  FARO  ed al Console  Romeo   a quanti vorranno contribuire, quali volontari,  a rendere questo evento molto  più prestigioso attraverso la loro presenza
 – Sentire l’emozione e l’azione – Acquisire esperienza in un progetto globale 
– Utilizzare la possibilità di far parte di una rete internazionale – Sviluppare e migliorare le proprie abilità
Siamo sicuri che anche la Sicilia ed popolo siciliano vorranno contribuire a tale iniziativa, grazie anche al nuovo collegamento diretto in atto dal prossimo maggio tra  Sicilia – Turchia che permetterà di raggiungere Antalya in solo poche ore.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria