Pista ciclabile, Insieme: "Non vogliamo toglierla ma migliorarla, La Porta è stato frainteso" - Ragusa Oggi

Pista ciclabile, Insieme: “Non vogliamo toglierla ma migliorarla, La Porta è stato frainteso”


Condividi su:


Pista ciclabile, Insieme: “Non vogliamo toglierla ma migliorarla, La Porta è stato frainteso”
Attualità
18 febbraio 2018 17:41

Ricordate l’intervento del consigliere comunale Angelo Laporta che, parlando di sprechi dell’Amministrazione grillina, aveva dichiarato che, “una volta al governo della città, toglieremo la pista ciclabile”? La notizia, riportata nel nostro articolo, ha creato ampio dibattito sui social, con annesse offese verso il consigliere comunale, offese da cui ovviamente ci dissociamo e che condanniamo. Adesso il gruppo Insieme, interviene e spiega che il senso delle parole del consigliere Laporta era quello di apportare dei miglioramenti alla pista. La cancellazione, insomma, è rispetto a quanto è stato fatto dall’Amministrazione grillina in quanto la pista necessita di miglioramenti per superare delle criticità. Ecco il chiarimento da parte di Insieme.
Documento integrale: “Era il luglio del 2015 e, a far data da allora senza mai cambiare posizione, avanzammo tutti quanti indistintamente, le nostre critiche in merito alla realizzazione della pista ciclopedonale. In tal senso fummo invitati a partecipare a una tavola rotonda con esponenti grillini, di altri movimenti e dei partiti per chiarire il nostro convincimento anche al tempo volutamente strumentalizzato. La calunnia è un venticello e questa volta a farne le spese è stato Angelo La Porta tra l’altro destinatario di pesanti offese gratuite sui social-media. La pista ciclabile, come più volte ribadito da ciascuno di noi, rappresenta una delle pochissime sane idee che il governo dei cinque stelle a Ragusa è riuscito a mettere in atto. È certamente un segno di civiltà. Però è anche giusto dire che la realizzazione di questa pista ciclabile presenta non pochi problemi di sicurezza e che ha di fatto registrato già diversi incidenti. Una promenade a sbalzo sulla scogliera in assoluta sicurezza consentirebbe una libera circolazione di ciclisti e passanti. La riqualificazione e la rimodulazione dell’attuale pista ciclabile è un tassello del nostro disegno complessivo del territorio, che punta sull’ecosostenibilità e sulla valorizzazione ambientale, creando forme di turismo alternative, eco-compatibili e che possano inserire Ragusa in un circuito ciclo-pedonale che attraversi tutto il nord Sicilia e prosegua lungo gli itinerari dell’isola, in una continuità di percorsi. Il nostro intento è inserirci in quella larga domanda di turismo “green”, il turismo ambientale, che faccia confluire nel nostro territorio tutta quella fascia di amanti dell’ambiente che scelgano di visitare Ragusa per scoprire le sue particolarità, i suoi colori e i sapori tradizionali. Per amore della verità”
Maurizio Tumino Angelo Laporta Elisa Marino Giorgio Mirabella Giuseppe Lodestro
[image: Immagine incorporata 1]


Condividi su:


Commenti