L'Accademia Scacchi Ragusa alla finale campionato giovanile under 16 - Ragusa Oggi

L’Accademia Scacchi Ragusa alla finale campionato giovanile under 16


Condividi su:


L’Accademia Scacchi Ragusa alla finale campionato giovanile under 16
Sport
9 luglio 2018 23:23

Si è svolta dall’1 al 7 Luglio a Scalea (CS) la Finale Nazionale del CIGU16 (Campionato Italiano Giovanile Under 16 di Scacchi), massima competizione del settore giovanile della Federazione Scacchistica Italiana. Record di partecipazione nell’edizione del 2018 con oltre 900 ragazzi provenienti dalle 21 regioni italiane e qualificatisi attraverso le varie fasi provinciali e regionali; i giovani scacchisti si sono affrontati nel corso di 9 avvincenti turni che hanno decretato i Campioni Italiani Assoluti delle varie categorie. Storica la prima partecipazione della provincia di Ragusa che ha portato 3 ragazzi a Scalea, frutto del gran lavoro svolto dall’Accademia Scacchi Ragusa nel suo primo anno di attività, lavoro iniziato con l’organizzazione, a Marzo, la fase provinciale del CIGU16. I tre scacchisti iblei (Marco Barone nell’Under 10 Assoluto, Giulia Ruggieri nell’Under 10 Femminile e Chiara Lo Friddo nell’Under 12 Femminile) sono stati accompagnati dal presidente dell’Accademia Scacchi Ragusa Oliviero Ruggieri, loro istruttore e delegato dal Comitato Scacchistico Siciliano, assieme a Carlo Cannella dell’Accademia Scacchistica Don Pietro Carrera di Catania come accompagnatore ufficiale del gruppo Sicilia (composto da 94 valenti scacchisti che hanno conquistato ben 4 podi). La prima partecipazione assoluta in una competizione di tale livello da parte dei giovani ragusani avrebbe giustificato qualsiasi risultato, anche nove zeri consecutivi; l’obiettivo era solo far affacciare la provincia iblea in un palcoscenico di tale importanza. Ma dopo un prevedibile inizio in sordina, nel quale è stato pagato il giusto tributo all’emozione e all’inesperienza, i giovani scacchisti dell’Accademia Scacchi Ragusa hanno ritrovato fiducia in sé stessi, sostenuti dal supporto “psicologico” del loro istruttore e hanno sfoderato delle prestazioni maiuscole concludendo con degli inaspettati (ma solo alla vigilia e sulla carta) risultati: *Marco Barone* ha concluso con che dignitoso 2 su 9 nel fortissimo (e numerosissimo, ben 130 partecipanti) torneo Under 10 Assoluto, giocando partite molto interessanti dal punto di vista tecnico che confermano le ottime doti scacchistiche di cui è in possesso e che costituiranno il punto fermo su cui proseguire il lavoro appena iniziato; *Giulia Ruggieri* nell’Under 10 Femminile ha concluso con 3 punti e mezzo su 9, dimostrando un buon livello di gioco e dovendo addirittura recriminare su molte partite, perse solo per sviste clamorose senza le quali avrebbe potuto finire il torneo con molti più punti; *Chiara Lo Friddo*, infine, ha sentito più di tutti l’emozione e la tensione per la partecipazione ad una manifestazione di tale livello: dopo un inizio “disastroso” nell’Under 12 Femminile ha ritrovato fiducia in sé stessa, sfoderando un grande carattere e concludendo con un ottimo 4 su 9 (condito da un perentorio 3 su 3 negli ultimi tre incontri), frutto di partite maiuscole da un punto di vista tecnico.
Una spedizione, quella di Scalea 2018, che definire positiva è poco: ha consentito ai giovani ragusani di conoscere una realtà del tutto nuova, ma che ci si augura, potrà divenire “abituale” per il neonato settore giovanile scacchistico ibleo; un risultato ancora più importante se si pensa alla giovanissima età dell’Accademia, ma che fa prevedere un futuro roseo per il movimento scacchistico Ibleo tutto. L’appuntamento è senz’altro all’edizione del 2019 con un gruppo, ci si augura, più nutrito e che rappresenti il settore giovanile dell’intera provincia di Ragusa.


Condividi su:


Commenti