La Pasticceria Di Pasquale tra i 5 miglior bar siciliani. Tre chicchi & tre tazzine dalla Guida del Gambero Rosso


Condividi su:


La Pasticceria Di Pasquale tra i 5 miglior bar siciliani. Tre chicchi & tre tazzine dalla Guida del Gambero Rosso
Food
8 ottobre 2017

RAGUSA – E’ da sempre la pasticceria dei ragusani ma la conquista, per il dodicesimo anno consecutivo del riconoscimento “*Tre Tazzine & Tre Chicchi*”, avvia la *Pasticceria Di Pasquale* di Ragusa ad essere tra le più preferite dai siciliani.
Anche per l’edizione 2018 la prestigiosa *guida ai “Migliori bar d’Italia” del Gambero Rosso* ha assegnato alla nota pasticceria ragusana il massimo punteggio riconfermando un giudizio che riguarda non solo la qualità del caffè ma anche la complessiva e variegata offerta gastronomica. Un traguardo che Pasticceria Di Pasquale, unico bar selezionato in provincia di Ragusa, condivide insieme ad altri quattro prestigiosi bar siciliani: l’Antico Caffè Spinnato a Palermo, Sciampagna a Marineo, Irrera a Messina, il Caffè Sicilia di Noto.
*Identità del territorio* e al tempo stesso di una comunità, la storica pasticceria ragusana ha festeggiato recentemente il primo compleanno della nuova gestione ed ha avviato numerosi progetti di rilancio non solo a livello locale ma anche sul mercato italiano, come il *progetto “Street Food”* che sarà presto operativo a Milano e che porterà arancine e cannoli “made in Ragusa” tra le strade del capoluogo lombardo a bordo di un’Ape elettrica. A queste attività si affianca anche la scelta di sostenere le iniziative territoriali con il brand “*Di Pasquale per la Cultura*” sempre più spesso a fianco di grande iniziative e manifestazioni.
La guida del Gambero Rosso festeggia quest’anno la sua 18esima edizione. Ha premiato in totale 1300 locali che, ogni giorno, proprio come Pasticceria Di Pasquale, diventano il *punto di riferimento *fin dalla prima colazione.
“Il bar – viene spiega la guida – assolve al compito della caffetteria la mattina, con una proposta sempre più ampia e differenziata di caffè, cappuccini e bevande calde, lieviti assortiti e dolci per la prima colazione. Si passa poi alla pausa pranzo, con offerte gastronomiche sfiziose, leggere, da consumare velocemente prima di tornare in ufficio, ma senza rinunciare al gusto: pietanze calde e fredde, insalate, panini gourmet, ma anche piatti espressi semplici e nutrienti. Il pomeriggio torna ancora caffetteria, ma anche sala da tè e pasticceria, la gelateria, per convertirsi poi la sera in cocktail bar, tra aperitivi d’eccezione e drink d’autore, realizzati secondo i dettami della mixology contemporanea, con distillati di prima scelta e materie prime di qualità”.


Condividi su:


Commenti