Il progetto per il parcheggio a Ibla, tenuto nel cassetto per 5 anni e adesso tirato fuori sotto elezioni, infuoca la polemica politica. Per Lab 2.0, Territorio e Pd "è solo propaganda" - Ragusa Oggi

Il progetto per il parcheggio a Ibla, tenuto nel cassetto per 5 anni e adesso tirato fuori sotto elezioni, infuoca la polemica politica. Per Lab 2.0, Territorio e Pd “è solo propaganda”


Condividi su:


Il progetto per il parcheggio a Ibla, tenuto nel cassetto per 5 anni e adesso tirato fuori sotto elezioni, infuoca la polemica politica. Per Lab 2.0, Territorio e Pd “è solo propaganda”
Attualità
11 marzo 2018 17:24

L’atto di indirizzo con cui l’Amministrazione pentastellata ha deciso di dare il via libera al progetto di finanza per la costruzione di un parcheggio multipiano a Ragusa Ibla ha dato il via anche a varie polemiche. E non poteva essere diversamente visto che, come vi abbiamo spiegato in questo articolo QUI, si sono persi ben 5 anni rispetto ad un progetto su cui stava lavorando già la precedente Amministrazione Dipasquale. Nel 2013, poco dopo l’insediamento, il Movimento 5 Stelle ha deciso che il parcheggio a Ibla non fosse una priorità e ha fatto scendere il progetto in fondo al piano triennale delle opere pubbliche. Ed invece quel progetto era una priorità per il quartiere barocco. Non hanno mai finito di dirlo ad esempio i commercianti, ma anche i residenti, i tour operator, gli organi di stampa. Ma al Comune per cinque anni ha messo in naftalina la problematica salvo fare qualche annuncio ad effetto. Adesso è arriva la notizia che si procederà con il progetto di finanza, proprio come indicava già da tempo la precedente Amministrazione comunale. E non ci vengano a dire che per fare le indagini geologiche ci sono voluti 5 anni perché ci sarebbe da ridere ancor di più.

E naturalmente non mancano le reazioni politiche a partire da Sonia Migliore, di Lab 2.0, che più volte aveva chiesto di conoscere i dettagli sulla vicenda e aveva avanzato proposte, come avevao fatto altri gruppi politici dell’oppozione, poi puntualmente bocciate in aula. Per la Migliore la mossa dell’Amministrazione Piccitto, praticamente ormai sotto campagna elettorale, serve solo a far propaganda. Ecco il commento della Migliore: “Dopo aver perso anni ignorando deliberatamente ciò che era stato fatto dalla precedente amministrazione e rifiutandone completamente il lavoro perché in contrasto con i principi fondamentali del M5S, l’amministrazione grillina di Ragusa ha deciso di avviare l’iter per la realizzazione del parcheggio interrato di ibla. A quasi due mesi dalle elezioni. E’ chiaro che si tratta di pura propaganda”. E aggiunge: “La posizione iniziale dell’amministrazione era completamente contraria alla realizzazione di un parcheggio di questo tipo nel quartiere barocco; per ultimo, ma non meno importate, l’amministrazione Piccitto, con il poco tempo che gli è rimasto a disposizione, prova a fine mandato ad ingraziarsi gli abitanti di Ragusa Ibla, promettendo qualcosa di molto atteso, ma che resterà mera propaganda. Come consigliere comunale – continua Migliore – ripetutamente ho presentato atti d’indirizzo che puntavano a ‘ripescare’ il progetto e a renderlo fattibile con la quota massima di stalli da inserire, ho portato al Comune le istanze dei commercianti e dei residenti che ho ascoltato in appositi incontri. E dopo aver ignorato me, ripetutamente sono state ignorate le legittime aspettative di chi abita in quel centro storico e che da anni aspetta che sia realizzata quest’opera. Forse a Palazzo dell’Aquila qualcuno crede che adesso, con l’approvazione del progetto di finanza a cinque anni dal proprio insediamento, possa tornare a Ibla a passeggiare a testa alta. E’ ovvio che non è così. Avete perso anni, avete maltrattato i cittadini e ora tentate un’operazione di captatio benevolentiae – conclude Migliore – ma la cosa più grave è che pensate di poterci riuscire”.

E commenti negativi arrivano dal Partito Democratico e dal movimento Territorio, entrambi vicini all’ex sindaco Nello Dipasquale che aveva dotato di parcheggi multipiano Ragusa Superiore e aveva già previsto il parcheggio multipiano a Ragusa Ibla sempre attraverso il progetto di finanza. A muso duro, Territorio attacca: “Così come hanno copiato il bando dal Comune di Milano, quello riguardante l’Urban Innovative Actions, i grillini non si smentiscono neppure con riferimento al progetto del parcheggio interrato di via Peschiera a Ibla. In questo caso è stata copiata l’idea, anzi utilizzato il lavoro fatto dalla precedente amministrazione, quella guidata dal sindaco Nello Dipasquale, che aveva lasciato tutto l’iter già pronto e che Piccitto ha deciso di snobbare per quattro anni e nove mesi. All’improvviso, però, con chiaro intento propagandistico, a tre mesi dalle elezioni, ecco che pubblicizzano con un atto di indirizzo adottato in Giunta il progetto in questione, quindi manifestando l’intenzione di volerlo attuare. Siamo veramente al paradosso. Cioè come se non bastasse il fatto che si sono basati su progetto che prima hanno dimostrato di non volere neppure prendere in considerazione riescono a produrre solo un atto di indirizzo, dando piena dimostrazione di continuare a navigare a vista. Ribadiamo: sono bravi ragazzi ma incapaci di amministrare la città. E ogni giorno gli esempi di questo genere si contano a bizzeffe. Basti pensare che il parcheggio interrato, se Piccitto avesse tenuto in debita considerazione l’iter al momento del suo insediamento, potrebbe essere già un’opera ultimata o in fase di completamento”.

E non sono meno duri i commenti dei consiglieri comunali del Pd, Mario D’Asta e Mario Chiavola: “L’ultima dei Cinque Stelle ha davvero del clamoroso. Dunque, a tre mesi dalla conclusione della deficitaria esperienza amministrativa, tirano fuori dal cappello a cilindro il cosiddetto asso nella manica. Il parcheggio interrato di via Peschiera a Ibla. Peccato, però, che si tratti pari pari del progetto della precedente amministrazione Dipasquale tenuto congelato per cinque anni. E che, adesso, improvvisamente, è diventato la panacea di tutti i mali. Ora, all’improvviso, a poche settimane dal voto, i Cinque Stelle si svegliano dal torpore e vogliono appropriarsi di un’opera, ma è l’ennesima in questi cinque anni, che non hanno pensato e su cui non hanno neppure lavorato, preoccupandosi solo di traghettare verso la realizzazione quanto ormai era già pronto.

foto di repertorio tratta dal web
LEGGI ANCHE

Dopo 5 anni, e dopo aver cambiato le priorità nel piano triennale delle opere pubbliche, il Comune ci ripensa e lancia progetto di finanza per parcheggio a Ibla. Persi 5 anni.


Condividi su:


Commenti