Grande successo per il Tai Chi Chuan a Ispica - Ragusa Oggi

Grande successo per il Tai Chi Chuan a Ispica


Condividi su:


Grande successo per il Tai Chi Chuan a Ispica
Sport
24 settembre 2017

Anche quest’anno grande partecipazione ha registrato a Ispica il corso estivo di Tai Chi Chuan stile Yang che, da più parti definito un elisir di lunga vita, è approdato negli angoli più suggestivi della città grazie a Carla Marchini e Michele Baglio (insegnanti tecnici CONI 2° Duan; allievi del Maestro Massimo Frosi Vice Campione Europeo E.W.U.F. ai Campionati Europei diBucarest 2014, medaglia d’argento alla World Cup IMAF 2015, a Rimini, nella categoria Master Exhibition). Dopo l’esperienza dello scorso anno, anche quest’anno durante le loro vacanze ad Ispica, i coniugi Baglio hanno avviato un corso completamente gratuito che si svolge il lunedì e il giovedì al tramonto avendo come location una delle suggestive piazzette del centro storico. Una settimana la cornice è stata la piazzetta di S. Maria del Gesù, un’altra settimana il loggiato di S. Maria, un’altra il sagrato del Carmine e un’altra ancora la piazza Ss. Annunziata. L’iniziativa, ideata e organizzata dall’ associazione no profit “A Cielo Aperto”, si sta avviando al termine ma ha registratoenorme partecipazione di uomini e donne di ogni età. La disciplina non richiede, infatti, particolari doti fisiche ed è capace di coinvolgere tutti i livelli dell’essere umano e cioè intellettuale, fisico ed emozionale. Si lavora molto sulla ricerca del proprio benessere psicofisico, dalla postura all’equilibrio delle energie edell’abbraccio di cielo e terra.Diverse decine di ispicesi si stanno appassionando alla disciplina seguendo i consigli del maestro Frosi: “osservare per comprendere, comprendere per capire, capire per cambiare, cambiare per evolvere”. “Il decimo Principio di Yang Chen Fu incoraggia a cercare la quiete nel movimento. Il Tai Chi Chuan stile Yang è l’Arte Marziale della quiete e dell’armonia – dicono Carla e Michele Baglio – un percorso personale verso una più profonda comprensione della realtà interna ed esterna, per scoprire magari che queste ultime coincidono. L’esperienza ad Ispica si sta rivelando per noi magnifica, grazie ad un gruppo entusiasta ed attento che ha dimostrato di volere fare propria l’affascinante esperienza del Tai Chi Chuan”.

Contributo editoriale di Giuseppina Franzò


Condividi su:


Commenti