Baratto amministrativo a Vittoria, chi lavora per la collettività pagherà meno tasse - Ragusa Oggi

Baratto amministrativo a Vittoria, chi lavora per la collettività pagherà meno tasse


Condividi su:


Baratto amministrativo a Vittoria, chi lavora per la collettività pagherà meno tasse
Economia
13 giugno 2018 14:06

Il baratto amministrativo diventa realtà. Dopo delibera di giunta e la successiva approvazione del regolamento da parte del Consiglio comunale, adesso questo i strumento può essere applicato. Il Baratto amministrativo è una forma di collaborazione sussidiaria fra cittadini e amministra­zione comunale, per la cura, il recupero e il miglioramento dei beni comuni urbani; si tratta di uno strumento di politica sociale a favore di cittadini che si trovano in situazioni di disagio economico e che consente a questi soggetti di prestare la propria collaborazione in forma assolutamente volon­taria in cambio di riduzioni e/o esenzioni di tributi comunali per un periodo limitato e definito.
In questa fase l’amministrazione comunale intende raccogliere le disponibilità dei soggetti ed i progetti che i cittadini intendono sottoporre. Non vi sono termini di scadenza, pertanto le istanze e i progetti potranno essere presentati al protocollo dell’Ente durante tutto il 2018. Il modello è scaricabile dal sito istituzionale del Comune di Vittoria, Direzione Tributi, (*www.comunevittoria.com )*. I progetti devono essere relativi alla riqualificazione o valorizzazione del territorio, alla pulizia, manutenzione ed abbellimento di aree verdi, piazze, strade, ovvero a interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutiliz­zabili e, in genere, alla valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano ed extraurbano. L’elenco degli interventi da realizzare non è esaustivo ma indicativo e deve essere compatibile con le finalità istituzionali perseguite dall’Ente e con il raggiungimento di interessi generali.
La valorizzazione della prestazione di collaborazione è determinata in € 7.50 per ogni ora; la prestazione di collaborazione non potrà avere globalmente un valore inferiore a € 120,00 ed un valore superiore ad € 840,00; tali somme si riferiscono all’apporto di ogni singolo individuo. I cittadini meno abbienti che vogliono prestare la pro­pria attività per finalità di interesse generale devono possedere i seguenti requisiti: residenza nel Comune di Vittoria,i età non inferiore ad anni 18, possesso di idoneità psico-fisica in relazione al servizio civico da svolgere; mod. ISEE Anno 2018 non superiore ad € 15.000,00; associazioni con sede legale nel Comune di Vittoria e con scopi che perseguono finalità so­ciali e compatibili con i fini istituzionali del Comune.
In ogni caso non sarà erogata alcuna retribuzione al soggetto che sottoscrive il patto di collabo­razione e non si determina in alcun modo l’instaurazione di un rapporto di lavoro con il Comune di Vittoria; gli interventi dei cittadini attivi avranno carattere occasionale e non continuativo. Ogni informazione può essere richiesta alla Direzione Tributi del Comune di Vittoria, telefono 0932/1831004,Via San Martino 141, e al seguente indirizzo email: *ufficiotributi@comunevittoria.gov.it <ufficiotributi@comunevittoria.gov.it> *Per l’applicazione dello strumento farà fede il Regolamento approvato con delibera del C.C. n. 6 del 17/1/2017. Il Regolamento può essere visionato e scaricato dall’home page del sito istituzionale del Comune *www.comunevittoria.com *
“Era un preciso impegno contenuto nel nostro programma elettorale – ha spiegato l’assessore al ramo, Andrea La Rosa – e anche questo importante traguardo è stato raggiunto. In questo modo aiuteremo e verremo ulteriormente incontro ai cittadini in difficoltà ottenendo, al contempo, un beneficio per la città e la collettività”.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria