Appello ai registi: non usate razze brachicefaliche nei vostri film - Ragusa Oggi

Appello ai registi: non usate razze brachicefaliche nei vostri film


Condividi su:


Appello ai registi: non usate razze brachicefaliche nei vostri film
Mi fido
27 giugno 2018 11:54

Appello di FECAVA, FVE e WSAVA (tre delle associazioni scientifiche veterinarie più importanti in Europa e nel mondo intero) ai registi: NON USATE RAZZE BRACHICEFALICHE NEI VOSTRI FILM.

Una vera e propria ‘rivolta’ di 3 delle principali associazioni al mondo di medici veterinari a seguito della prossima uscita di un film della Disney che vedrà protagonista un carlino(=Pug)
Di seguito il comunicato ufficiale (fonte: www.fve.org/uploads/ publications/docs/fecava_pr_patrick_180625.pdf)

Impatto sulla salute e sul benessere dell’allevamento estremo
In tutto il mondo preoccupazione sul nuovo Film “pug”
Bruxelles,25 Giugno 2018
-L’allevamento estremo causa seri problemi di salute e problemi di benessere:
i veterinari stanno dando voce alla loro preoccupazione per la promozione dei cani di razze brachicefale nei film e nei social media, fatto che potrebbe causare un probabile Incremento della domanda dei consumatori per tali cani.
Tali reazioni sono spinte dall’annuncio del prossimo Disney film “Patrick”, in cui un pug (Carlino) ha un ruolo importante.
“I Carlini sono chiamati brachicefali o razza dalla faccia piatta, proprio come il bouledogue francese e il bulldog inglese. Grazie alla loro ‘estrema’ conformazione, essi sono inclini a molti problemi di salute”
Sottolinea Wolfgang Dohne,presidente della Federazione di European Companion Animal Veterinary Associazioni (FECAVA).
Mentre gli animali vengono allevati in questo modo per renderli più attraenti per gli acquirenti,“la realtà è che queste caratteristiche esagerate possono portare a difficoltà respiratorie, ricorrenti infezioni cutanee, malattie degli occhi e problemi spinali o neurologici, che hanno un impatto grave sulla loro
Salute e sul loro benessere.”
A sensibilizzare su problemi di salute e benessere in allevamento, FECAVA ha recentemente adottato un documenti sul corretto allevamento per la salute, in collaborazione con la Federazione dei veterinari d’Europa (FVE)
“Le celebrità, i social media ed i registi contribuiscono fortemente ad
Accrescere la richiesta di alcune razze. Negli ultimi anni, questo ha portato ad una esplosione del numero di cani brachicefali come il bulldog francese” ha confermato Monique Megens, Rappresentante ECAVA del comitato per il benessere degli animali della FVE e dell’Unione dei Medici veterinari europei.
“Questa è una tendenza preoccupante, come le caratteristiche esagerate di
questi cani portano alla necessità di chirurgia invasiva per consentire loro respirare normalmente.”
La nostra professione è molto preoccupata per questo sviluppo, che non ha solo un impatto su salute e benessere dei cani ma anche sulla protezione dei consumatori,”sottolinea Rafael Laguens, Presidente FVE.“Come veterinari,è il nostro ruolo educare i nostri clienti e parlare e sensibilizzare sulle conseguenze di allevamento spinto. L’assemblea generale FVE ha recentemente adottato un documento congiunto FECAVA / FVE su questo argomento.”
Ha applaudito la recente iniziativa del UK Brachycephalic Working Group (BWG), che aveva contattato Disney per provare a ridurre l’impatto negativo del suo prossimo film.
Anche il BWG, composto da veterinari, club di razza, enti di beneficenza e accademici, ha espresso preoccupazione perchè il film potrebbe portare a un’impennata della domanda di carlini. Passi concordati con Disney e
BWG includono:
– un messaggio di benessere alla sezione credits (titoli di coda), che spiega i problemi di salute che i carlini devono affrontare;
– distribuzione di volantini ai giornalisti e al pubblico dei cinema nel Regno Unito, aumentando la consapevolezza di dover affrontareproblemi di salute nella razza e spiegando che la proprietà non dovrebbe essere intrapresa alla leggera;
– le immagini di carlini vestiti con abiti umani non saranno utilizzati nel marketing del film;
– nessun merchandising di ‘oggetti’ sul pug(=Carlino)Patrick
BWG sosterrà anche lo sviluppo delle iniziative dell’industria cinematografica per garantire che le potenziali implicazioni per il benessere animale siano considerate prima dei film futuri che presentano in primo piano gli animali
Il 26 giugno, Rappresentanti FECAVA e FVE uniranno le forze presso il Parlamento europeo con EU Dog eCat Alliance per sensibilizzare sull’allevamento estremo.
“Questa non è solo una questione europea,”ha confermato Walt Ingwersen, presidente del World Small Animals Veterinary Association(WSAVA),“L’allevamento estremo è una preoccupazione globale. I nostri membri vedono i risultati dell’estrema conformazione brachicefalica nella pratica su basi regolari e questo è uno dei nostri principali problemi di benessere degli animali. Siamo quindi stati in discussioni con FECAVA e FVE al fine di sostenere questo documento sull’allevamento corretto mirato alla salute”.
FECAVA, FVE e WSAVA supportano completamente iniziative come quella del BWG
e sollecitano i registi sull’astenersi dall’utilizzare tali animali-sia dal vivo
-video d’animazione o online- considerato che ciò aumenterà la loro popolarità.

rubrica a cura di Clinica Veterinaria ETHOS dr.E.Criscione – dr.E.Turlà via Forlanini 86 Ragusa tel.0932.641231 www.clinicaveterinariaragusa.it


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria