I 30 anni del programma Erasmus: a Ragusa l’evento celebrativo promosso dall’Università di Catania - Ragusa Oggi

I 30 anni del programma Erasmus: a Ragusa l’evento celebrativo promosso dall’Università di Catania


Condividi su:


I 30 anni del programma Erasmus: a Ragusa l’evento celebrativo promosso dall’Università di Catania
Cultura
9 ottobre 2017

Erasmus, il programma di mobilità studentesca dell’Unione europea, compie 30 anni. Nato nel 1987 (sulla base di un’intuizione risalente al 1969 dell’italiana Sofia Corradi), il programma è riuscito a promuovere, all’interno della comunità europea, la mobilità di più di 3 milioni di studenti.

Per festeggiare questo importante traguardo, l’Università di Catania promuove l’evento celebrativo dal titolo “Da Erasmus a Erasmus Plus: una finestra sul Mediterraneo”, che si terrà martedì 10 ottobre a partire dalle 11, nella sede della struttura didattica di Lingue e Letterature straniere (ex Convento di Santa Teresa, via Orfanotrofio 49, Ragusa Ibla).

L’iniziativa – promossa dal prof. Rosario Sinatra, delegato del rettore per i Rapporti con il Mediterraneo, e dalla prof.ssa Alessandra Schininà, coordinatrice dipartimentale Erasmus della struttura didattica di Ragusa, e organizzata in collaborazione con l’Ufficio Mobilità Internazionale d’Ateneo con il sostegno del Consorzio universitario della Provincia di Ragusa – si inserisce all’interno del programma internazionale dei festeggiamenti in onore dei risultati raggiunti dal programma dalla sua nascita ad oggi.

La giornata sarà inaugurata alla presenza del rettore Francesco Basile, del presidente della Sds di Lingue Santo Burgio e del prof. Sinatra. A seguire sono previsti gli interventi del dott. Marcello Scalisi, direttore dell’Unione delle Università del Mediterraneo (Unimed) che parlerà di “Politiche europee di sviluppo nell’Area mediterranea”, del prof. Fulvio Attinà, docente di EU Public Policies al dipartimento di Scienze politiche e sociali (“Crisi e ‘nuova normalità’ nell’area Euromediterranea”) e della prof.ssa Roberta Piazza, docente di Pedagogia generale e sociale nel dipartimento di Scienze della Formazione, che presenterà la piattaforma Epale (Erasmus Electronic Platform for Adult Learning), la piattaforma digitale europea dedicata ai professionisti che operano nel settore dell’educazione degli adulti.

Infine, verranno premiati i due migliori contributi sull’esperienza Erasmus vissuta selezionati a seguito del concorso “In che modo l’esperienza Erasmus ha cambiato la tua vita?”, al quale hanno partecipato studenti, laureati e docenti dell’Ateneo catanese che hanno preso parte al programma di mobilità in questi 30 anni.


Condividi su:


Commenti